Indietro
menu
i controlli dei carabinieri

Assembramenti di giovani in viale Dante, chiusi due locali

In foto: le pattuglie dei carabinieri in viale Dante
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 4 ago 2021 12:56 ~ ultimo agg. 19:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella notte tra martedì e mercoledì i carabinieri di Riccione, diretti dal capitano Luca Colombari, sono intervenuti in viale Dante, uno dei viali della movida, frequentato soprattutto da comitive di giovani e giovanissimi, dove erano stati segnalati assembramenti. E in effetti al loro arrivo le pattuglie hanno riscontrato la presenza di decine e decine di ragazzi, senza mascherine, accalcati all’interno e all’esterno di due locali, tanto da formare una vera e propria barriera umana che impediva persino il passeggio.

I militari hanno accertato da parte dei gestori dei due locali la totale inosservanza delle norme anticontagio: mancato distanziamento tra i tavoli e mancata separazione dei punti di accesso e deflusso. Dopo aver disperso la folla, le pattuglie hanno comminato una sanzione amministrativa di 400 euro e disposto la chiusura per 5 giorni di entrambi i locali: il bar Bistrot 8 e il Jbar

“Un sentito ringraziamento ai carabinieri di Riccione che nel far rispettare le norme sul distanziamento e la sicurezza della salute hanno dimostrato grande attenzione nei confronti della città, dei turisti e dei cittadini – è il plauso della sindaca Tosi -. La chiusura doverosa dei due locali che non hanno rispettato le regole e la corretta concorrenza tra attività economiche servirà a ristabilire un equilibrio necessario tra la libertà individuale e quella collettiva. Sono sicura che l’intrattenimento giusto e il fare impresa in maniera regolare vadano di pari passo. In questo senso va anche l’ordinanza sindacale di cui si è dotata Riccione e che da oggi entra in vigore in relazione alla vendita degli alcolici. La Polizia Locale avrà quindi il compito di vigilare. Gli imprenditori seri investono con correttezza e sanno che una sana concorrenza tra imprese e attività è l’unica maniera di mantenersi sul mercato. Ringrazio quindi fin da oggi tutti gli operatori turistici riccionesi per la collaborazione”. 

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.