Indietro
menu
sicurezza stradale

A Rimini in arrivo fondi per il progetto "Fermami amico"

In foto: Migliorini / Adriapress.
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 12 ago 2021 15:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ risultato settimo in graduatoria e riceverà 228mila euro di fondi il progetto di sicurezza sulle strade “Fermami amico” del Comune di Rimini. A sostenerlo il Dipartimento delle Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio che aveva aperto un bando per la promozione di azioni di contrasto e prevenzione degli incidenti stradali correlati all’uso di alcol e droga. “Fermami Amico” consentirà di mettere in campo una serie di azioni di educazione e sensibilizzazione della cittadinanza, oltre che di implementazione dei controlli, con un’attenzione particolare alla fascia dei più giovani.

Saranno coinvolti AUSL della Romagna (Ambito Rimini – U.O. Dipendenze Patologiche Rimini), Università di Bologna (Dipartimento di Scienze Statistiche), Comuni di Bellaria Igea Marina, Cattolica, Riccione, Unione di Comuni Valmarecchia. A titolo di esempio si promuoveranno percorsi di educazione e prevenzione grazie agli operatori dell’unità operativa SerDP in collaborazione con gli educatori dei centri giovani, grazie al coinvolgimento delle autoscuole (con corsi multimediali e realtà aumentata) e dell’autodromo di Misano Adriatico, per percorsi di guida sicura. Sarà proposta un’ampia campagna informativa attraverso canali radio, televisivi e social e saranno avviate azioni di sperimentazione tecnologica e di analisi dei dati. Infine è previsto un piano intensificazione dei controlli, sia sulla vendita di alcol sia per la sicurezza stradale, grazie all’impiego di un laboratorio mobile su cui sarà presente una equipe medica dedicata.

Da gennaio 2021 ad oggi sono stati 40 gli incidenti stradali rilevati dalla Polizia Locale in cui sono state elevate sanzioni per l’articolo 186 del codice della strada, e cioè guida in stato di ebbrezza. In un caso è stata riscontrata guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti (art. 187).

  “Fermami Amico è il grido di aiuto, rivolto a chiunque possa intervenire per rompere quella catena di di azioni o omissioni che potrebbero avere come epilogo l’incidente stradale causato dall’abuso di alcol e droga – è il commento dell’Amministrazione Comunale – Il progetto di cui il Comune di Rimini è capofila nasce per agire all’origine, promuovere cioè, soprattutto tra i più giovani, una nuova consapevolezza ed un nuovo senso di responsabilità comune sul fenomeno della guida in stato di alterazione psicofisica. Si interverrà attraverso i centri di aggregazione giovanile, le scuole guida, fino a interventi sulle strade soprattutto monitorando il rientro dai luoghi del divertimento e della vita notturna”.