Indietro
menu
non a recuperare il telefono

Sotto minaccia di un coltello lo rapinano, ma riesce a bloccare l'aggressore

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 7 lug 2021 12:22 ~ ultimo agg. 15:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nelle prime ore di martedì mattina stava passeggiando su viale D’Annunzio a Riccione quando è stato avvicinato da due uomini, che, minacciandolo con una lama, gli hanno rubato il cellulare. La vittima, un 28enne di origine marocchina in vacanza nella Perla Verde, non si è lasciato intimidire ed è nata una violenta colluttazione con uno dei rapinatori, un connazionale 37enne in trasferta dal modenese. Il 28enne è riuscito ad avere la meglio ed è riuscito a bloccare a terra l’aggressore, fino all’arrivo dei carabinieri che l’hanno arrestato.

Il 37enne era in compagnia di un altro individuo che è riuscito a fuggire con il cellulare. I due hanno avvicinato il 28enne con la scusa di chiedere una sigaretta, poi il 37enne ha sfoderato una lama da rasoio e minacciando il connazionale si è fatto consegnare il cellullare. Ma appena l’aggressore ha voltato le spalle per darsi alla fuga, la vittima lo ha assalito ingaggiando un corpo a corpo. 

Una volta condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e trasferito nel carcere di Rimini su disposizione del pm di turno, in attesa della convalida del provvedimento. I carabinieri stanno proseguendo le indagini per verificare l’eventuale coinvolgimento dell’arrestato in episodi analoghi avvenuti nei giorni scorsi.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione