Indietro
menu
a Riccione

Violenta lite in spiaggia si trasforma in rapina. Vittime due turisti

In foto: i Carabinieri
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 24 giu 2021 10:59 ~ ultimo agg. 25 giu 11:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Qualche sguardo e parola di troppo ha fatto scoppiare una violenta lite in spiaggia intorno alle 17 di mercoledì nel tratto antistante Piazzale Roma a Riccione. Ad avere la peggio due turisti, un 42enne di Macerata e un 22enne di Modena. All’arrivo dei carabinieri, sul posto c’erano solo loro che hanno raccontato di essere stati vittime di aggressione e di rapina da parte di un gruppo di tre africani. I carabinieri hanno avviato immediatamente le ricerche, riuscendo a scovare uno degli aggressori a circa 300 metri di distanza, accovacciato dietro un veicolo. Si tratta di un 21enne incensurato del Mali che è stato poi condotto in caserma dove nel frattempo si erano recati anche i due turisti, vistosamente contusi e sanguinanti, per sporgere denuncia. Da quanto emerso, sarebbero stati degli sguardi insistenti e qualche parola di troppo ad accendere la lite, tra pugni e cinghiate, degenerata poi in una vera e propria rapina. Dallo zaino del 42enne, nelle fasi della colluttazione, sono stati sottratti infatti 40 euro. La metà è stata recuperata nelle tasche dell’aggressore. Le indagini proseguono per identificare i due africani riusciti a dileguarsi. Diversa la versione del 21enne malese che ha spiegato ai militari di aver reagito a degli insulti ma negando ogni altro addebito. Il giovane è stato condotto in carcere, dove rimarrà in stato di arresto fino alla convalida del provvedimento, così come disposto dal PM Davide Ercolani.
Per i due feriti, invece, la vicenda si è conclusa con 20 giorni di prognosi per il quarantaduenne e con 5 giorni per il più giovane.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.