Indietro
menu
Il punto con la Regione

Valentini: ramo produttivo all'asta entro settembre. A oggi un solo interessato

In foto: le Industrie Valentini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 18 giu 2021 13:07 ~ ultimo agg. 17:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è riunito il tavolo a distanza convocato dall’assessore regionale Vincenzo Colla, su richiesta delle organizzazioni sindacali, per fare il punto sulla crisi delle Industrie Valentini.

Hanno partecipato per la Regione Emilia Romagna Roberto Poli staff assessorato al lavoro, Stefano Mazzetti staff crisi aziendali, Vanni Salatti per l’Agenzia regionale del Lavoro, per il Comune di Rimini l’assessore Mattia Morolli, per l’azienda l’ingegnere Luca Peli, per la Fillea CGIL Rimini Renzo Crociati, per la Filca Cisl Romagna Matteo Davitti, per la Feneal Uil Aziz Ibnoerrida e la RSU aziendale.

Dopo una ricognizione sullo stato attuale delle Industrie, l’azienda ha dichiarato di aver presentato un concordato liquidatorio allegando l’offerta del gruppo Marinelli, che conferma l’impegno a rilevare il ramo produttivo dell’azienda (macchine, impianti, lavoratori). A breve il Commissario giudiziale dovrebbe predisporre il bando d’asta. L’unica disponibilità conosciuta è quella del gruppo Marinelli, ma ci potrebbero essere altri imprenditori interessati a partecipare al bando.

L’indicazione del Tribunale è che entro il 30 settembre 2021 venga aggiudicato il ramo produttivo dell’azienda al miglior offerente. Tutto il personale del ramo produttivo interessato, attualmente 120 lavoratori, troverebbero occupazione nella nuova azienda. La stessa Regione Emilia Romagna riconvocherà il tavolo a settembre a ridosso dell’aggiudicazione. L’impegno delle Organizzazioni nel prossimo futuro sarà quello di aprire un confronto con il nuovo imprenditore per tutelare al meglio tutti i lavoratori.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione