Indietro
mercoledì 28 luglio 2021
menu
I voti dei biancorossi

Rimini-Ghivizzano 1-3, le pagelle di Nicola Strazzacapa

In foto: Il saluto dei due capitani prima del calcio d'inizio
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 16 giu 2021 19:21 ~ ultimo agg. 17 giu 10:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


ADORNI 5. Felleca lo sorprende con un diagonale che non pare irresistibile, sugli altri due gol non ha colpa alcuna. Dopo la prodezza di domenica, giornata no.

LUGNAN 5.5. In un pomeriggio complicato come quello di tutta la banda fa correre qualche brivido lungo la schiena con qualche passaggio centrale di troppo e fa la cosa migliore sostituendosi ad Adorni sul sinistro di Neri a botta sicura. Male, ma vista l’aria che tirava oggi, non malissimo.

GOMIS 5. Mastronicola conta sulla sua fisicità là dietro, regge per un po’ con qualche buona chiusura di testa e di piede, poi affonda insieme a tutta la barca. Abbattuto!

VALERIANI 5. Prende un giallo lampo che lo condiziona (leggasi opposizione morbida a Neri a inizio ripresa), ma più del’ammonizione sono caldo e gare ravvicinatissime a presentargli il conto e dopo una serie di belle prestazioni viene preso in mezzo spesso e volentieri. Circondato!

CANALICCHIO 5. Un bel cross in corsa alla mezz’ora e un’ottima diagonale a inizio ripresa le sole perle di una partita col fiato corto (più di una volta si è fermato in avanti dopo aver perso palla). Frenato!

RICCIARDI 5. Cambiando l’ordine dei fattori il risultato non è cambiato di una virgola: sia da mezzala che da metronomo non l’ha vista quasi mai. Giornataccia!

PARI 5. I compagni intorno a lui non lo hanno certo aiutato con i movimenti a smarcarsi, ma anche lui è parso bel lontano dalle prestazioni delle ultime settimane. Spesso fuori dal gioco, è scomparso progressivamente dai radar. Spaesato!

SIMONCELLI 5.5. È l’unico che a sprazzi prova a cambiare passo e i soli pseudo pericoli nascono da qualche sua discesa conclusa da un paio di cross a cavallo dell’intervallo. Intermittente!

AMBROSINI 5. La seconda gara a 30 gradi in quattro giorni in posizione così defilata è una brutta gatta da pelare, ci mette la solita abnegazione e sfiora il vantaggio con una punizione di velluto. Mastronicola lo richiama dopo 55 minuti senza acuti, ma in campo c’era di peggio come atteggiamento. Luci e ombre!

VUTHAJ 5.5. La sua incornata al 43’ sporca i guanti per la prima volta a Pagnini, è il solo velleitario tentativo in 90 minuti in cui ha preso più botte dagli avversari che palloni dai compagni. Fino all’incornata che gli vale quantomeno la gioia personale e il 20esimo centro in campionato. Zuccherino!

CASOLLA 4. Rilanciato dal primo minuto, non sfrutta la chance e caracolla indolente in lungo e in largo per tutti i 95 minuti. In vacanza!

12’ st PECCI 6. Si getta sulla sfida con la bava alla bocca che ci voleva in tutti i compagni e pur non facendo sfraceli si merita la sola sufficienza di giornata.

23’ st BATTISTI 5.5. Si presenta con uno dei rari dribbling e cambio gioco di giornata in maglia biancorossa, poi non si vede più e non certo per colpa sua.

30’ st GIUA sv.

43’ st CECCARELLI sv.

MASTRONICOLA 5. Riparte dal secondo tempo vincente con la Correggese (Gomis in difesa e Pari in mediana), ma la squadra è rimasta nello spogliatoio di domenica e non si è presentata in campo, apparendo meno di uno sparring partner per un Ghivizzano già salvo e tranquillo che ha disposto dei biancorossi a piacere. Sabato serviranno altre gambe, ma soprattutto altre teste, perché con quelle viste al Neri oggi i playoff li disputeranno Prato e Forlì e la stagione si chiuderà al “Calbi”.

Nicola Strazzacapa

IL DOPOGARA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO