Indietro
menu
Acque agitate

Mauro (Lega): "la scelta deve essere tra Ceccarelli e Indino, stop altri nomi"

In foto: Gennaro Mauro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 27 giu 2021 13:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In attesa che la scelta del candidato sindaco venga ufficializzata, nel centrodestra proseguono i mal di pancia. Su fb il consigliere della Lega Gennaro Mauro torna sulla querelle tra il Carroccio e gli alleati sulla scelta del nome. “Qualcosa non torna – scrive –. Dobbiamo fare chiarezza. Gianni Indino è il candidato di FI e FdI, Enzo Ceccarelli è quello della Lega e civici. La scelta dovrebbe ricadere tra loro due. E invece i vertici locali e regionali del partito della Meloni a parole difendono a spada tratta Indino, dando nel contempo la disponibilità a candidare loro uomini. È chiaro che la designazione di Indino è pretestuosa ed è fatta solo per contrastare Ceccarelli e per sostenere un candidato di partito. Sia chiaro non ci stiamo a questo giochino“.
Mauro spiega il suo sostegno a Ceccarelli “persona competente e dialogante” ma dice di ritenere anche Indino “adeguato a vincere e a governare Rimini. Quindi – conclude – uno di loro due deve guidare la nostra coalizione alle imminenti elezioni amministrative. Una sola cosa è certa: con una candidatura di partito qualsiasi essa sia siamo destinati a perdere. E io dopo dieci anni di opposizione voglio vincere“.