Indietro
menu
Confindustria e Meta

All'International Day le aziende romagnole raccontano il loro export

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 28 giu 2021 15:24 ~ ultimo agg. 15:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Casi di successo, paesi target, azioni da intraprendere. Le aziende della Romagna di raccontano nell'”International Day” che si terrà in live streaming mercoledì 30 giugno dalle 16.

L’appuntamento è organizzato da Confindustria Romagna e Meta come occasione di incontro per presentare l’attività che Confindustria Romagna, tramite META, offre alle imprese interessate a sviluppare o consolidare la propria posizione sui mercati internazionali e per conoscere l’attività di internazionalizzazione delle aziende del territorio di diversi settori.

Presenteranno la loro esperienza Gruppo Emicon, Liverani, Gruppo Celli, CMIT Europe, Siboni, Camac, Dino Zoli Group, Deco Industrie, Vici & C.

Oggi – spiega Pierluigi Alessandri Vicepresidente di Confindustria Romagna con delega all’internazionalizzazione – dobbiamo affrontare un nuovo modo di fare internazionalizzazione che richiede capacità di prevedere le tendenze, di adattarsi a cambiamenti continui, di sapere utilizzare tutti i nuovi mezzi a disposizione. Una internazionalizzazione che potremmo definire ibrida e caratterizzata da azioni reali e virtuali, che integrandosi generanno nuovi contatti sui mercati esteri e consolideranno quelli già esistenti. Affrontare tutto questo insieme e non da soli, diventa quindi ancora più importante al fine di acquisire il know how necessario per intraprendere nel modo migliore una crescita ed uno sviluppo in campo internazionale”.

Come evidenziato anche dall’ultima indagine del nostro centro studi sulle prospettive dell’export per il 2021 – spiega il Direttore Generale di Confindustria Romagna Marco Chimenti – il 45% del campione di aziende interpellate si aspetta, nell’anno in corso, un recupero nelle esportazioni ai livelli precedenti la pandemia. Gli imprenditori segnalano sempre più, come fondamentale, la necessità di essere supportati per definire export strategy che possano rispondere ai cambiamenti in atto. L’Associazione vuole dunque porsi come un punto di riferimento quotidiano per gli imprenditori, in grado di accompagnarli nel percorso di crescita competitiva, anche sui mercati esteri. Per farlo, abbiamo affidato al nostro braccio operativo – META – il compito di mettere a punto un’ampia gamma di servizi, attività e progetti per supportare i percorsi di internazionalizzazione delle nostre imprese. Servizi tailor made in grado di soddisfare molteplici esigenze aziendali: primo orientamento per quelle imprese che muovono i primi passi all’estero o che vogliono aprire nuovi mercati di sbocco; accompagnamento e supporto per le aziende interessate a consolidare la propria dimensione internazionale. Un’ampia rosa quindi di attività che non dimentica di prestare attenzione alle “novità” in materia di internazionalizzazione, come ad esempio il filone del digital export”.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.