Indietro
menu
no a funzionari di partito

Sarti e Croatti chiedono candidato civico. Le guerre nel Pd paralizzano confronto

In foto: Giulia Sarti e Marco Croatti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 10 mag 2021 13:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Ancora oggi sui media l’unica vera discussione a livello locale sono le guerre di potere interne del PD, che  hanno paralizzato il confronto politico appiattendolo su personalismi che a nostro parere dimostrano poco interesse per i veri problemi della comunità”. Il Movimento 5 Stelle torna a far sentire la sua voce in vista delle amministrative di Rimini con i parlamentari Giulia Sarti e Marco Croatti.

Il M5S rilancia sul candidato civico, ma dice anche che il confronto con il PD è ancora in alto mare: “un candidato della società capace di essere sintesi dell’anima profondamente progressista della città, da tempo abbiamo invitato al confronto su questo tema, siamo ancora in attesa di segnali concreti e non solo di generiche intenzioni informali“.

E poi l’appello “a sedersi al tavolo per trovare al più presto un candidato comune, progressista, slegato dalle segreterie di partito, capace di dare corpo ai temi legati al futuro della città che sappia guidare idee e progetti di sviluppo. Pericolosi egoismi e ricerca della visibilità – chiosano i due parlamentari – non sono dimostrazione di amore per Rimini”

Un affondo anche sulla situazione di Cattolica: “Ne Rimini ne Cattolica hanno bisogno di “funzionari di partito” alla guida della comunità. Nella regina appunto, il PD ha presentato già il proprio candidato Sindaco in opposizione al primo cittadino uscente, “Mariano Gennari”, palesando una chiusura al dialogo quantomeno imbarazzante“.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione