Indietro
menu
Sei mesi di interventi

Riapre dopo la ristrutturazione la stazione ecologica di San Clemente

In foto: la visita di oggi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 20 mag 2021 15:57 ~ ultimo agg. 16:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo sei mesi di chiusura per lavori di ristrutturazione, venerdì 21 maggio alle ore 8.30 riapre al pubblico la stazione ecologica (centro di raccolta) di via Beccaria a San Clemente. Il centro, situato nel proseguimento di via Galvani (località Casarola), osserverà lo stesso orario di apertura annuale del periodo antecedente alla chiusura: lunedì, martedì, venerdì e sabato dalle ore 8.30 alle 12.30, giovedì dalle ore 14.30 alle 18 e sabato dalle 14.30 alle 19. A seguito della riapertura della stazione saranno cessati dalla prossima settimana i servizi integrativi organizzati da Hera nel periodo di chiusura: la raccolta degli ingombranti con cassone dedicato presso il parcheggio di via Einaudi a San Clemente e i contenitori di piccoli RAEE a Morciano e San Clemente. Il centro è stato visitato oggi dalla sindaca Mirna Cecchini e dal vicesindaco e assessore all’ambiente Fabio D’Erasmo, accompagnati dai responsabili di Hera.

Diversi gli interventi di potenziamento e ristrutturazione effettuati dalla multiutility all’interno del centro di raccolta: dalla realizzazione del nuovo ufficio e della tettoia metallica chiusa per il deposito e stoccaggio temporaneo di RAEE/RUP alla creazione di aree di deposito a terra e di una piazzola con pavimentazione industriale per il posizionamento dei cassoni scarrabili, fino all’Installazione di una pesa a ponte di 6×3 metri dotata di sbarra azionabile dal box ufficio. Oltre all’adeguamento della rete antincendio e della rete fognaria, si è proceduto al rifacimento della segnaletica orizzontale e del nuovo impianto di illuminazione, alla realizzazione di una nuova rete di regimazione delle acque meteoriche e alla posa di una vasca di prima pioggia per il trattamento delle acque meteoriche.

Commentano la Sindaca Mirna Cecchini, e l’Assessore all’Ambiente, Fabio D’Erasmo: “Siamo oggi nelle condizioni di fornire ai cittadini di San Clemente e di buona parte della Valconca, grazie all’efficace impegno di Hera, un servizio che reputiamo essenziale per il bene collettivo e che speriamo susciti nella popolazione, vista la semplicità dell’accesso al centro, una maggiore sensibilità ecologica. Specie verso il non abbandono di alcune tipologie di rifiuti in condizioni che oltre a rappresentare un reato, e causare danno alla comunità, non tiene conto dell’opportunità di conferire in un impianto notevolmente migliorato e concepito con piazzole a terra per facilitarne lo scarico. Nel nostro territorio, a prevalenza agricolo, la produzione di sfalci e potature in misura consistente porta in maniera impropria a lasciare gli stessi accanto ai cassonetti e pertanto incentivare, in modo errato, il rilascio di altri materiali. Vogliamo ricordare che conferire tutte le tipologie di rifiuti non destinati ai cassonetti urbani o al porta a porta, alla stazione ecologica di Casarola permette altresì di ottenere agevolazioni economiche sul calcolo della tassa e quindi beneficiare di un significativo risparmio”.

Notizie correlate