Indietro
menu
la tragedia

Maestra muore a 41 anni stroncata da un'infezione letale

In foto: lo striscione dedicato alla maestra scomparsa
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 26 mag 2021 14:06 ~ ultimo agg. 27 mag 07:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nora Maltoni aveva 41 anni, era moglie e mamma di due figli piccoli, e una maestra molto stimata. Si è spenta tragicamente lunedì sera all’ospedale Ceccarini di Riccione, dov’era ricoverata da domenica pomeriggio. A stroncarla sarebbe stata una setticemia fulminante, ma i medici vogliono vederci chiaro e per questo sul suo corpo verrà effettuata l’autopsia.

Straziati familiari e amici, sgomenti i colleghi e le colleghe dell’istituto delle Maestre Pie di Riccione, dove Nora lavorava. Sulla pagina Facebook della scuola l’hanno ricordata con un post toccante: “Ciao Nora carissima – recita il messaggio dell’istituto -. Il tuo sorriso, la tua dedizione agli alunni e alla scuola che hai tanto amato, la tua gentilezza, rimarranno sempre nei cuori di noi che abbiamo condiviso con te un pezzetto di vita. Le persone che amiamo rimarranno sempre nei nostri cuori. Tu, Nora carissima, sarai sempre con noi. Tu rimani accanto a noi e soprattutto continua a seguire i tuoi amati alunni e tutte noi perché viviamo la vita con amore e generosità”.

La giovane maestra sabato scorso avrebbe iniziato ad accusare febbre alta e dolori che non passavano. Anzi, nella giornata di domenica la situazione si sarebbe aggravata tanto da indurla a recarsi al pronto soccorso di Riccione. Lì i medici, preoccupati – pare – per quella febbre insistente, hanno deciso di ricoverarla per accertamenti, ma la situazione sarebbe precipitata all’improvviso e ogni tentativo di salvarla si è rivelato purtroppo inutile. Si sospetta che a causare la sua morte sia stata un’infezione letale, ma a fornire risposte certe sarà l’esame autoptico che potrebbe essere effettuato già oggi (mercoledì). L’insegnante, che viveva a Cattolica, era molto conosciuta e stimata in città, così come a Riccione. In tanti piangono la sua scomparsa.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati