Indietro
menu
In Consiglio Comunale

Sottopassi stazione di Rimini. Renzi sollecita i cantieri. L'assessore spiega i ritardi

In foto: la stazione di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 30 apr 2021 12:07 ~ ultimo agg. 18:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella seduta di giovedì sera del Consiglio Comunale di Rimini, Gioenzo Renzi di Fratelli d’Italia ha interrogato sullo stato dei lavori previsti per la stazione di Rimini, in particolare il miglioramento dei sottopassi del grattacielo del parco Ausa e del Grattacielo e la realizzazione del nuovo sottopasso centrale con lo sfondamento sul lato mare. Il protocollo tecnico d’intesa sottoscritto il 15 maggio 2019 tra Comune e RFI, ha ricordato Renzi, prevedeva la progettazione a carico di RFI entro il 2019 e l’avvio dei cantieri nel 2020, partendo dal sottopasso del grattacielo che oggi è in una situazione penalizzante soprattutto per i disabili, costretti a un ostico percorso.

A rispondere è stata Roberta Frisoni, assessore alla Mobilità: per gli interventi sollecitati dai Renzi, RFI ha predisposto la progettazione come previsto dal Protocollo. “La pandemia tuttavia, con l’interruzione per lunghi mesi dell’attività statale, dallo scorso anno ha messo in difficoltà anche i bilanci e gli stanziamenti del Gruppo FS e RFI non ha potuto dare seguito alla cantierizzazione degli interventi. Nel frattempo c’è stato anche un avvicendamento ai vertici di RFI con la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione e avvicendamenti anche nelle direzioni territoriali. L’amministrazione comunale – ha spiegato la Frisoni – è costantemente in contatto con il gruppo FS e con RFI, e si attiva costantemente, anche questa settimana, per rimarcare la necessità di procedere con gli interventi previsti e tenere fede al protocollo sottoscritto”.

Nei prossimi giorni sono previsti altri incontri volti a definire le tempistiche di esecuzione e cantierizzazione degli interventi sui sottopassi in area stazione. “Confidiamo partano rapidamente, realisticamente già nell’estate 2021”.

“Sono interventi urgenti, che almeno dopo due anni dal procotollo dovrebbero essere approvati”; ha rimarcato Renzi nella controreplica. Ricordando che “Sono vent’anni che presento interrogazioni sul sottopasso del Grattacielo”.

Notizie correlate
di Redazione