Indietro
menu
aggressione a riccione

Si invaghisce del ragazzino della rivale e viene pestata. Denunciate quattro minorenni

di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 13 apr 2021 14:09 ~ ultimo agg. 14 apr 13:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono quattro e tutte di età compresa tra 13 e 15 anni le responsabili dell’aggressione di una 13enne sudamericana avvenuta lo scorso 20 dicembre a pochi passi dalla spiaggia antistante piazzale Roma a Riccione.

A dimostrarlo sono state le indagini condotte ancora una volta dai carabinieri della Stazione di Riccione, avviate a seguito della denuncia presentata dalla ragazzina e dai propri genitori. Una minuziosa attività di acquisizione ed analisi dei filmati degli impianti di videosorveglianza del centro, ha consentito ai militari dell’Arma di ricostruire gli attimi dell’aggressione da cui la tredicenne era riuscita a sottrarsi solo grazie all’intervento di alcuni componenti della propria comitiva.

Un “regolamento di conti” scaturito dalla gelosia: da quanto ricostruito, la vittima si sarebbe invaghita di un giovane coetaneo già finito, però, nel cuore di una delle assalitrici. E così, dopo essersele promesse via social, lo scorso 2o dicembre è scattata l’aggressione: due quindicenni, una tredicenne e una quattordicenne, tutte del posto (due residenti a Misano Adriatico, una a Riccione e una a Rimini), hanno accerchiato la ragazzina sudamericana e l’hanno colpita con ripetuti calci e schiaffi per poi fuggire via.

Identificate e denunciate alla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, le quattro amiche dovranno ora rispondere del reato di lesioni personali aggravate. Continua incessante l’attività di monitoraggio del fenomeno delle baby gang, i cui appartenenti sono stati già individuati ed identificati dai carabinieri tra i vari gruppi che affollano le vie riccionesi nel weekend.

]