Indietro
menu
scoperti dalla polizia locale

Festino a base di alcol e droga, dieci giovani riminesi sanzionati

In foto: il tavolo pieno di alcolici e con tracce di stupefacente
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 12 apr 2021 13:42 ~ ultimo agg. 19:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non si trattava solo di un assembramento, già di per sé vietato dalle norme anti Covid, ma di un vero e proprio party a base di alcol e droga, con una decina di giovani. A rovinare la festa è stata la Squadra di polizia Giudiziaria, in abiti civili, che sabato notte era impegnata nel presidio del territorio e nel controllo della circolazione stradale.

Tutto è iniziato da un normale controllo nella zona della vecchia Fiera, dove la pattuglia in borghese – verso le 23.30 – ha notato in via Antonio Trentanove un giovane a piedi che, probabilmente riconoscendo l’auto civetta, ha tentato di nascondersi dietro ad alcune vetture parcheggiate. Il gesto, che ha fatto insospettire gli agenti, ha portato al fermo del ragazzo e alla sua identificazione. Il giovane riminese, senza documenti – poi risultato con precedenti penali specifici per reati di droga – ha dichiarato agli agenti che abitava dall’altra parte della città e stava andando a casa di amici. Inevitabile a quel punto – considerato anche l’orario, già oltre il coprifuoco delle 22 – il controllo nell’abitazione per verificare l’eventuale presenza abusiva di assembramenti.

È bastato che si aprisse la porta dell’appartamento per far capre agli agenti che non si trattava solo di un semplice ritrovo tra amici, bensì di un festino a base di droga e alcol. All’interno dell’abitazione infatti, da cui fuoriusciva un fortissimo odore di marijuana, gli agenti si sono trovati davanti una decina di giovani, ragazzi e ragazze, tutti italiani e residenti a Rimini, di età compresa tra i 19 e 22 anni, intenti a fumare e bere alcolici. Sul tavolo una distesa di superalcolici e tracce di stupefacente. Sono stati gli stessi ragazzi che hanno dichiarato agli agenti di avere con sé della droga: cinque di loro infatti hanno subito consegnato spontaneamente lo stupefacente, per un totale di 10 grammi tra marijuana, hashish e cocaina, poste sotto sequestro.

 

Gli agenti hanno sanzionato tutti presenti con un verbale da 400 euro per aver violato le norme anticontagio, mentre per i cinque giovani trovati in possesso di sostanze stupefacenti, come prevede l’art 75 per il possesso di modiche quantità per uso personale, è scattata la segnalazione in prefettura in qualità di assuntori.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
VIDEO