Indietro
menu
la rivolta della romagna

Dal 1 maggio spiagge aperte nelle Marche. Rossi( Pd): basta fughe in avanti

In foto: una spiaggia marchigiana
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 14 apr 2021 13:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ha suscitato una pioggia di critiche, anche daglio operatori balneari della vicina Romagna, la decisione della giunta regionale delle Marche di anticipare la stagione balneare al 1 maggio. oggi arriva la presa di posizione critica anche da parte della consigliera regionale del PD Nadia Rossi: “Prima le isole Covid-free, poi il braccio di ferro del governatore De Luca col Governo, infine l’annuncio della Regione Marche: le fughe in avanti o le corse in solitaria non rappresentano la strategia più efficace per una reale ripartenza del turismo nel nostro Paese. Servono una strategia comune, linee operative condivise e chiare, per evitare di creare ulteriore confusione”.

Rispetto alle Marche: “Una riapertura impraticabile alla luce delle restrizioni attuali – sottolinea Rossi – e che non può prescindere dalle scelte che saranno condivise sui tavoli nazionali con il Governo. Le richieste delle singole regioni devono essere inquadrate in un disegno comune. Queste settimane saranno decisive per definire il programma di riaperture da maggio in poi e non serve alimentare false aspettative tra gli operatori ed i turisti o peggio creare disomogeneità o malumori sul fronte dei bagnini della costa Adriatica. Tutti auspichiamo che si possa arrivare ad una riapertura delle spiagge il prima possibile, anche alla luce della necessità – su cui il ministro Speranza si è dichiarato possibilista – di favorire il più possibile la vita all’aperto, ma è necessario garantire a tutti gli operatori eguali condizioni. L’Emilia-Romagna già lo scorso anno ha dimostrato di poter garantire ai propri ospiti una vacanza all’insegna della sicurezza, capace di coniugare servizi di qualità e la tradizionale ospitalità a efficaci protocolli di prevenzione, che sono stati presi ad esempio ed estesi a tutto il territorio nazionale. Sarà così anche per questa stagione, seguendo le indicazioni che arriveranno dal Governo”.

Notizie correlate