Indietro
menu
Forlì cargo, Rimini turismo

Aeroporti. Riccione Civica: Rimini deve essere scalo turistico della Romagna

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 6 apr 2021 19:56 ~ ultimo agg. 19:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche Riccione Civica dice la sua sul dibattito scoppiato in merito alla capacità di coesistenza degli aeroporti di Rimini e Forlì. “In era pre-COVID – spiega Alessandro Bartorelli – l’aeroporto Marconi di Bologna era in serie difficoltà logistiche per motivi di over-booking, troppo traffico causavano immensi ritardi e disservizi ai viaggiatori. E’ strategico avere uno scalo che affianchi e supporti questa realtà sempre più in espansione, tuttavia ben tre scali nel raggio di 125 km sono di difficile convivenza“.
Secondo Riccione Civica, “Forlì, essendo la provincia d’eccellenza del settore industriale, dovrebbe concentrarsi ed investire le risorse per tutti quei voli strettamente legati all’industria e qualificarsi come il Leader per quel che riguarda lo smistamento merci dei voli cargo in regione. Mentre siamo convinti che “la svolta in regione” si avrà se il Fellini diventerà scalo principale di tutta la Riviera romagnola dedicato al turismo. Sito nel cuore della provincia turistica che, per numero di presenze rappresenta per l’Italia ed Europa un “unicum”, vanta una posizione strategica a meno di 2 km dal mare ed è dotato di “Pista e logistica” idonee ad ospitare “qualsiasi aeromobile per rotte internazionale”.
Il focus per voli turistici a Rimini – prosegue la nota – rappresenterebbe, un punto di svolta per il processo di destagionalizzazione durante i periodi invernali e fattore chiave per guardare al futuro del turismo. La Romagna è una terra ricca di motivazioni di viaggio: spiagge, entroterra, territorio ed enogastronomia da scoprire soprattutto per chi viene dall’estero.” Riccione Civica chiama in causa l’on. Raffaelli, assessore riccionese, chiedendo se il Ministro del Turismo Garavaglia, in quota Lega, è stato attenzionato.
In era post-COVID – si legge ancora – occorre programmare i nostri investimenti affinché Riccione e provincia possano instaurare accordi con tour operator in grado di attrarre voli turistici asiatici, russi, europei ed americani durante tutto l’anno“.  Riccione civica invita l’Amministrazione a collaborare sul tema con Rimini e con tutti gli operatori coinvolti.