Indietro
menu
Ma decisione presto superata

L'Emilia Romagna evita la zona rossa

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 5 mar 2021 18:31 ~ ultimo agg. 21:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Emilia Romagna si salva dalla zona rossa, nonostante un Rt salito ad 1,13 e un indice di rischio passato da moderato ad alto. Nelle ordinanze firmate in serata dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, si sancisce infatti il passaggio in area arancione delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto e quello in zona rossa della Campania. L’Emilia Romagna avrebbe evitato di scivolare nel rosso per via delle differenze sull’andamento dell’epidemia tra le varie province: per Bologna e Modena, le due zone maggiormente sotto pressione, è già infatti stata istituita la zona rossa, mentre Rimini, Ravenna, Cesena e Reggio Emilia sono in ‘arancione scuro’.

L’Ue che nella giornata di ieri aveva invece inserito l’Emilia Romagna tra le aree ad elevata circolazione del virus tingendola di rosso scuro insieme al Trentino Alto Adige. Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli ha firmato una ordinanza che dal 6 al 14 marzo dispone la zona rossa per le province di Ancona e Macerata. In arancione le altre province.

Aggiornamento: con annuncio ufficiale in serata, su decisione della Regione il territorio dell’Ausl Romagna passa in zona rossa (vedi notizia)