Indietro
menu
Il futuro della scuola

Il ministro Bianchi: a scuola si tornerà in presenza

In foto: Patrizio Bianchi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 4 mar 2021 11:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il 2021 non sarà una fotocopia del 2020 quando la scuola fu chiusa al verificarsi dei primi casi di covid e non riaprì più fino a settembre. Almeno questo sembra emergere dalle dichiarazioni del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. A scuola “si tornerà in presenza” precisa. “In questi lunghi mesi le nostre scuole, i nostri insegnanti, le nostre studentesse e i nostri studenti hanno lavorato moltissimo. Faremo tesoro insieme – dice il ministro – dell’esperienza maturata durante il periodo della didattica a distanza, in particolare con riferimento ad un uso consapevole delle nuove tecnologie. Con il chiaro obiettivo del ritorno in presenza”.

Intervenuto a Radio Rai 1, il ministro ha anche parlato dell’ipotesi di avere le scuole aperte per tutto giugno: “in questo periodo le scuole non sono mai state chiuse: bisogna iniziare ad aggiungere, fare dei percorsi di sostegno dei singoli, non con tutti seduti al banco fino al 30 giugno ma con percorsi individuali. Gli insegnanti sono presenti fino al 30 giugno per tutte le attività della scuola.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione