Indietro
menu
Ogni sabato mattina

A Villa Franceschi il punto di coordinamento per il Centenario di Riccione

In foto: Villa Franceschi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 5 mar 2021 13:23 ~ ultimo agg. 13:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da sabato 6 marzo ogni sabato mattina Villa Franceschi, resterà aperta dalle 10 alle 12.30, come punto di coordinamento, raccolta documentale e di proposte per l’organizzazione delle manifestazioni dell’anno del Centenario 2022.

Sarà il punto di riferimento delle idee, delle suggestioni, delle proposte, ma anche di materiale fotografico, testi e documenti che arriveranno dalla comunità, dai cittadini e dalle varie anime della città balneare per organizzare al meglio i festeggiamenti dei 100 anni di indipendenza e autonomia della Perla Verde. Villa Franceschi, sarà anche sede del Comitato scientifico nominato dalla Giunta e coordinato dall’assessore ai Servizi Educativi, alla Biblioteca e al Museo, Alessandra Battarra.

Villa Franceschi è un luogo simbolo della memoria storica di Riccione – ricorda l’Amministrazione Comunale – appartiene al patrimonio balneare nato nei primi decenni del secolo scorso e sorge tra il 1900 e il 1910. Negli anni Venti è stato ristrutturato, e rimane una delle più belle ville liberty della zona.

“La scelta di Villa Franceschi non è casuale ma rispecchia quella armoniosa combinazione che c’è tra lo stile delle città e la conservazione della memoria – ha detto il sindaco di Riccione, Renata TosiRappresenta anche la storia che si apre e coinvolge in maniera concreta e fattiva la comunità riccionese che deve essere la prima e sola protagonista dei festeggiamenti del centenario. Questo il senso ultimo di aprire al sabato mattina ai cittadini un punto di riferimento fisico dove consegnare le proprie idee, progetti e propositi per il Centenario o anche solo scambiare opinioni e raccontare un po’ della propria vita nella nostra bella città”.