Indietro
menu
operazione della polizia

Spaccio e prostituzione. Sequestrato 1 milione di beni a un 60enne di Riccione

In foto: i gioielli sequestrati
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 2 feb 2021 09:59 ~ ultimo agg. 19:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Quattro abitazioni, sei box auto, conti correnti, gioielli, orologi di pregio e denaro in contante. La Sezione misure di Prevenzione patrimoniali della divisione anticrimine della questura di Rimini, ha sequestrato ai fini di confisca i beni di un 60enne pensionato, originario di Milano ma residente a Riccione, da decenni radicato nel territorio romagnolo, condannato numerose volte per la redditizia attività di spaccio di sostanze stupefacenti (soprattutto cocaina) e per sfruttamento della prostituzione. In passato era già arrestato dalla Squadra mobile. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Bologna, Sezione Misure di Prevenzione.

Il sequestro ha colpito il patrimonio illecitamente accumulato dal soggetto. L’attività eseguita dal personale della questura di Rimini, ha permesso di porre sotto il vincolo ablativo 10 immobili (4 abitazioni e n. 6 autorimesse/posti auto) in provincia di Rimini (2 a Riccione e 1 a San Clemente, con rispettivi garage/posto auto, n.1 garage a Riccione), Lodi (1 abitazione a Lodi, con relativo box auto) e Milano (n.1 abitazione sita a Milano e n.2 box auto siti ad Assago), diversi conti correnti, tra cui una cassetta di sicurezza in cui sono stati trovati gioielli, orologi di pregio, denaro in contante per diverse miglia di euro e un’auto. Tutti beni nella disponibilità diretta e indiretta dell’uomo e dei suoi familiari per un valore complessivo stimato di circa un milione di euro.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.