Indietro
menu
L'ordinanza comunale

Prostituzione, in strada dal pomeriggio. 10 sanzioni della Polizia Locale

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 25 feb 2021 15:05 ~ ultimo agg. 26 feb 11:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati dieci i verbali elevati dalla polizia locale mercoledì sera per la violazione all’ordinanza che il Comune di Rimini ha messo in campo a contrasto della prostituzione su strada. Il servizio ha visto impegnato il personale della polizia giudiziaria della Polizia Locale di Rimini con diversi controlli sia nella zona del grattacielo, sia lungo tutta la costa sud, da Bellariva a Miramare. Il presidio ha portato a dieci verbali nei confronti di altrettante persone dedite alla prostituzione, con sanzioni da 400 euro. Dai controlli è emerso come il fenomeno si sia modificato e adattato negli ultimi mesi, per aggirare le norme per il contenimento alla diffusione del COVID-19. Con il ‘coprifuoco’ delle 22 ancora in vigore, è stata infatti riscontrata la presenza in strada delle prostitute già dal tardo pomeriggio, non appena inizia a calare il sole.

L’ordinanza del Comune di Rimini è in vigore fino al 31 maggio si concentra sulle aree dove il fenomeno della prostituzione su strada si registra con una maggiore intensità. Nello specifico il provvedimento è valido in: viale Porto Palos, viale Regina Elena, viale Regina Margherita viale Principe di Piemonte, Viale Cavalieri di Vittorio Veneto, Via Teramo via Foglino, via Mosca, Via Losanna, Via Guglielmo Marconi, viale Parma, viale Bari, viale S. Francesco, viale Messina, Viale Leopardi, Viale Trento viale Rapallo, viale Matera, Viale Mantova, su tutta la strada statale “S.S. 16” – compresa tra il confine con il Comune di Bellaria Igea-Marina il Comune di Riccione, in Piazzale Cesare Battisti, corso Giovanni XXIII, via Savonarola, via Mameli, via Ravegnani, via Graziani, via Dardanelli, piazzale Carso, via Principe Amedeo, via Varisco, viale Eritrea, via Novara, Via Tolemaide, nonché nelle aree adiacenti alle suddette strade ed in prossimità delle loro intersezione.

“La polizia locale di Rimini sta mantenendo alto il livello di attenzione su un fenomeno che da tempo cerchiamo di contrastare con servizi mirati nonostante i troppi vincoli legislativi – commenta l’assessore alla Polizia Locale Jamil Sadegholvaad – Queste ordinanze ad hoc ci permettono di organizzare operazioni di controllo utili a monitorare la situazione nelle zone in cui maggiormente si concentra la prostituzione su strada e che ci consentono anche di capire come questa si evolve. Servizi che potenzieremo anche nelle prossime settimane, allo scopo di contrastare un fenomeno criminale come lo sfruttamento della prostituzione, che incide anche sulla percezione di sicurezza dei cittadini e sul degrado urbano”.

Notizie correlate
di Redazione