Indietro
menu
Era ricoverato per covid

Morto Fausto Gresini. L'annuncio dato dal suo team

In foto: Fausto Gresini con Marco Simoncelli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 23 feb 2021 11:16 ~ ultimo agg. 24 feb 08:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le notizie poi smentite uscite nella serata di ieri e poi smentite, arriva purtroppo l’annuncio ufficiale della morte di Fausto Gresini. “La notizia che non avremmo mai voluto darvi e che siamo costretti a scrivere. Dopo due mesi di lotta al covid, Fausto Gresini ci lascia con 60 anni appena compiuti, Ciao Fausto“. Questo il post del Team Gresini. Fausto, sposato con Nadia, ha quattro figli: Lorenzo, Luca, Alice e Agnese.

. Gresini nel 2011 ricordava Marco Simoncelli (Icaro Tv)

Dopo quasi due mesi in ospedale, tra speranze di ripresa e improvvisi aggravamenti, il Covid ha avuto la meglio su uno dei personaggi più conosciuti del motociclismo italiano. Nato a Imola il 23 gennaio del 1961, Gresini è stato due volte campione del mondo da pilota nella 125 a metà degli anni Ottanta (in totale 132 gare, 21 successi e 47 podi), dopo essersi ritirato ha avuto una carriera da manager fondando il team che porta il suo nome e di cui era team principal. Tante le soddisfazioni raccolte con trionfi in Moto3, 250, Moto2 e MotoE fino ad arrivare in MotoGp con l’Aprilia. Fu lui a portare in MotoGp, con la Honda, Marco Simoncelli, quando morì nel 2011 a Sepang. Proprio il Team Gresini fece debuttare il riminese Enea Bastianini in Moto3 nel 2014.

. Gresini, ospite di Tempo Reale, commentava l’ingresso di Simoncelli nella Hall of Fame del motomondiale

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.