Indietro
menu
Ambiente Misano

Mille borracce per gli studenti di Misano

In foto: la consegna delle borracce
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 4 feb 2021 19:10 ~ ultimo agg. 19:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oltre mille borracce sono state consegnate in settimana agli studenti delle scuole elementari e medie di Misano Adriatico. All’avvio della distribuzione hanno presenziato il sindaco Fabrizio Piccioni, l’assessore all’ambiente Nicola Schivardi, il dirigente scolastico Marco Bugli insieme ad una rappresentanza degli studenti delle scuole medie, guidata dal sindaco dei ragazzi.

Presenti anche Tonino Bernabè e Alessandro Rapone, presidenti di Romagna Acque e AMIR. La prima ha fornito 750 borracce, oltre ad aver posizionato due distributori per il rifornimento di acqua proveniente dalla rete idrica, con un sistema dotato di tutti i requisiti per il consumo in sicurezza anche rispetto alle norme anti Covid. AMIR, invece, ha messo a disposizione gratuitamente 350 borracce per completare la distribuzione a tutti gli studenti di Misano.

“E’ un ulteriore passo – commenta l’assessore Schivardi – verso una scuola sempre più sostenibile. La consegna delle borracce, oltre ad essere un incentivo alla riduzione delle bottigliette di plastica, è soprattutto un atto di sensibilizzazione a comportamenti responsabili verso le nuove generazioni, che più di noi sono ricettive ai cambiamenti. Agli studenti delle scuole medie abbiamo anche inviato una lettera nella quale illustriamo alcuni accorgimenti per il risparmio di energia e per ridurre l’utilizzo della plastica. Il riscontro da parte delle famiglie misanesi, nei confronti di questa iniziativa, è stato positivo. Ci auguriamo che le borracce possano essere utilizzate e che la consegna diventi anche un momento di discussione tra professori e studenti su tematiche così importanti”.

“Attraverso la distribuzione delle borracce ai nostri studenti – aggiunge il sindaco Fabrizio Piccioni – intendiamo anche orientare al consumo dell’acqua di rete, un’acqua più controllata rispetto a quella delle bottiglie di plastica che normalmente consumiamo, perché sottoposta a verifiche periodiche continue. Una pratica che, oltre a consentire la riduzione dell’uso della plastica, dà quindi la possibilità di consumare un’acqua di ottima qualità direttamente a scuola o a casa. E’ questa la direzione verso cui dobbiamo andare”.

Ed è in questa direzione che va anche la realizzazione di due nuove case dell’acqua sul territorio di Misano, che porteranno al raggiungimento del fabbisogno comunale. E’ stato possibile fare il punto sul progetto con Romagna Acque proprio in occasione della consegna delle borracce.

 

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione