Indietro
menu
Bellaria capofila

L'Osservatorio su criminalità organizzata ricevuto dal Prefetto: pandemia accentua rischi

In foto: la Prefettura di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 26 feb 2021 13:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì a Palazzo Massani il Prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza ha ricevuto Filippo Giorgetti, Sindaco del Comune di Bellaria-Igea Marina costituente ente capofila del progetto dell’osservatorio provinciale sulla criminalità organizzata , ed Ivan Cecchini, Presidente del costituendo comitato scientifico dell’Osservatorio.

Nel corso dell’incontro sono state illustrate al Prefetto le attività dell’Osservatorio provinciale sulla criminalità organizzata, la cui sede amministrativa è costituita presso il Comune di Bellaria-Igea Marina, capofila del progetto 2020-2021.  L’organismo provinciale, sostenuto dai Comuni della Riviera, opera dal 2013 con azioni di ricerca, divulgazione e sensibilizzazione della cittadinanza, promuovendo l’educazione alla legalità dei più giovani, da sempre tra gli obiettivi fondamentali dell’Osservatorio.

Il Prefetto ha espresso il suo apprezzamento per l’attività dell’Osservatorio provinciale che ben si colloca nel solco segnato dalle iniziative intraprese dalle varie Istituzioni della provincia riminese nel perseguimento del fondamentale obiettivo di prevenzione e di contrasto delle infiltrazioni mafiose nel circuito dell’economia legale, richiamando il recente accordo sottoscritto tra la Prefettura e la Camera di Commercio, in data 9 febbraio 2021.

Il patto prevede l’accesso, da parte della medesima Prefettura e delle Forze di Polizia, ad un sistema innovativo di indagine e di business intelligence, denominato servizio “Regional Explorer–REX”, che consente, mediante l’elaborazione di informazioni desumibili dalla banca dati del Registro delle Imprese, il monitoraggio del territorio con l’obiettivo di individuare possibili fenomeni anomali attraverso l’analisi di indici sintomatici di possibili infiltrazioni criminali nelle attività economiche o di riciclaggio di capitali provenienti da attività illecite.

La attuale crisi economica, acuita dalla recente fase pandemica – ha sottolineato il Prefetto – pone in risalto l’importanza di una azione sinergica tra Istituzioni, Forze dell’Ordine e società civile, per garantire un imprescindibile presidio di legalità, a tutela del corretto funzionamento del sistema economico locale.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.