Indietro
menu
Indagine Fiamme Gialle

False fatture per operazioni inesistenti. Nei guai un 45enne

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 27 feb 2021 10:26 ~ ultimo agg. 16:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Emetteva false fatture per operazioni inesistenti, frodando il fisco. A finire nei guai, un 45enne cinese titolare di una ditta individuale con sede in provincia, operante nel settore del confezionamento di articoli di pelletteria. Nei suoi confronti la Guardia di Finanza di Cattolica ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per equivalente, ai fini della confisca di beni, per oltre 83.000 euro emesso dal Gip di Rimini, dott. Manuel Bianchi. Sequestrati i saldi attivi dei conti correnti e gli automezzi riconducibili al 45enne e alla sua convivente, anche lei di nazionalità cinese. Il sequestro è stato esteso anche ad una azienda, riconducibile proprio alla donna, ritenuta un mero schermo giuridico, creato per continuare a svolgere l’attività d’impresa sottraendosi alle sanzioni previste per i reati fiscali e per le correlate violazioni amministrative commesse.

 

Notizie correlate