Indietro
menu
Rimini Scuola

Il Ceis compie 75 anni e organizza un open day in presenza

In foto: genitori e insegnanti a confronto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 19 gen 2021 14:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Ceis, Centro Educativo Italo Svizzero, nel cuore del centro storico di Rimini, compie 75 anni di educazione attiva. Il 2021 segna un importante anniversario per la scuola, una lunga storia fatta di generazioni di bambini, di famiglie, di insegnanti, educatori e di tutti coloro che hanno collaborato alla formazione di migliaia di riminesi. Ma non solo. Questa scuola ha contribuito a creare un ambiente aperto alla collaborazione e all’aiuto reciproco, attento alle esigenze e alle attitudini delle bambine e dei bambini. Un percorso dedicato alla loro crescita, alla formazione e alla comprensione delle loro esigenze, dai 2 agli 11 anni di età.

Nonostante la pandemia, e quindi con un importante sforzo organizzativo al fine di garantire il pieno rispetto delle normative anticontagio e di sicurezza, il Ceis ha deciso di promuovere gli open day in presenza per festeggiare insieme il 75esimo anniversario (1946-2021). Un’iniziativa che ha già riscosso un ampio successo registrando oltre un centinaio di iscrizioni.

La prima giornata si è tenuta lo scorso 16 gennaio, il secondo incontro è invece in programma sabato 23 gennaio e le prenotazioni sono aperte. I genitori possono partecipare alla giornata conoscitiva della scuola, parlare con insegnanti e educatori, conoscere il progetto pedagogico di Sezione primavera, Scuola dell’infanzia e Scuola primaria, e visitare il “Villaggio”, con un tour nelle aule e negli spazi aperti. Il Ceis è un vero e proprio mondo a misura di bambino, pensato per rispettarne tempi, attitudini e capacità.

La scuola privata laica apre così le porte a quello che ritiene essere un momento di confronto conoscitivo fondamentale, credendo nel forte valore del contatto umano e nell’esperienza di un ambiente che si può comprendere solo visitandolo di persona. Il Villaggio stesso si presenta con un’architettura pensata per i più piccoli. Naturalmente la tecnologia e il digitale affiancheranno le visite alla scuola con il supporto di video multimediali e testimonianze di altri genitori. Strumenti utili per essere fruiti da coloro che non potranno partecipare all’open day, ma necessari per valutare la possibile iscrizione per l’anno scolastico 2021-2022.

A Rimini, con i suoi bambini e tutti suoi operatori, si continuano a seguire gli insegnamenti di una scuola definita “aperta ed inclusiva”, così come proposto da Margherita Zoebeli, la fondatrice, e di cui si continua a condividere il pensiero “Educare è un verbo delicato”. “E noi siamo convinti di riuscire a farlo al meglio, con tutto il nostro personale, con il coinvolgimento dei genitori – affermano i responsabili e gli operatori della scuolacontinuando ad offrire ai cittadini di Rimini, la nostra magnifica città, un polo educativo di grande valenza, punto di riferimento anche per tante altre realtà scolastiche italiane. Pensiamo che gli Open day per le nuove iscrizioni non possano prescindere da un contatto diretto con noi, da una visita al Villaggio, da una conoscenza diretta della nostra realtà. Il CEIS è scuola, ma è anche tanto altro. E noi vogliamo presentarlo ai genitori impegnati nella scelta della scuola per i loro figli. Il CEIS c’è e continuerà ad esserci”.

I genitori interessati a conoscere la realtà del Ceis e a partecipare all’Open day possono contattare la scuola inviando una mail all’indirizzo segreteria@ceis.rn.it oppure il numero 0541.23901 per fissare un appuntamento.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO