Indietro
menu
L'invito dell'ISS

Natale. Brusaferro (ISS): serve cautela, pochi movimenti e niente convivialità

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 12 dic 2020 13:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La decisione finale spetterà al Governo dal quale sono arrivate aperture sulla possibilità di spostamenti tra comuni il 25 e 26 dicembre e il primo gennaio. Dai vertici dell’Istituto Superiore di Sanità, dati alla mano, arriva però un nuovo invito alla massima cautela e al rigoroso rispetto delle regole. Il numero di nuovi casi è infatti ancora significativo anche se la curva è in decrescita, ha detto il presidente dell’ISS Silvio Brusaferro nella conferenza stampa al ministero della Salute. In Italia c’è una incidenza di 193 casi per 100mila abitanti. Numeri che non rendono ancora possibile pensare di passare dalla fase di mitigazione a quella di contenimento. Quindi ridurre al massimo gli spostamenti e le occasioni di convivialità, ha spiegato Brusaferro, con l’obiettivo di sfruttare anche le festività e la conseguente chiusura di alcune attività per arrivare al nuovo anno con un numero di casi più basso.

Intanto i dati relativi al periodo 30 novembre-6 dicembre presentati ieri dalla cabina di regia nazionale evidenziano come tra le 5 regioni che restano a rischio alto ci sia anche l’Emilia Romagna insieme a Puglia, Sardegna, Veneto e alla provincia di Trento.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
VIDEO