Indietro
menu
I fatti a Cesena nel 2017

Finto funerale contro unione civile omosessuale. Condannati forzanovisti

In foto: il Tribunale di Forlì
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 17 dic 2020 07:39 ~ ultimo agg. 07:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La messa in scena di un finto funerale per protestare contro l’unione civile di due omosessuali è costata la condanna dal Tribunale di Forlì nei confronti di dodici militanti di Forza Nuova Nuova. Sono stati tutti condannati dal giudice a 2mila euro di multa, altri 5mila come risarcimento ai due giovani, e altri mille euro all’Arcigay di Rimini che si era costituita parte civile con l’avvocato Christian Guidi. Riconosciuta la diffamazione ma non la discriminazione omofobica. I fatti avvennero a Cesena nel 2017.

Per Marco Tonti di Arcigay Rimini una “vittoria agrodolce” che conferma la necessità di una nuova legge: “Vedremo le motivazioni della sentenza, che pure è una sentenza di condanna che deve mettere in guardia chi in futuro vorrà pensare di compiere altri atti omofobici, ma è molto demoralizzante vivere in un Paese dove spesso nelle nostre vite di persone LGBT è impossibile avere giustizia per dei palesi soprusi come quelli avvenuti a Cesena ai danni di una coppia innocente di ragazzi il cui unico “crimine” era unirsi civilmente”.