Indietro
menu
da sabato le piantumazioni

Giornata alberi. A Rimini 3,5 ettari di verde in più

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 19 nov 2020 16:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Al via sabato a Rimini la piantumazione di più di 3 mila  alberi per ricoprire Rimini con 3,5 ettari di verde. Le piantumazioni partiranno sabato 21 novembre, in occasione della la Giornata nazionale degli alberi, e porteranno ad aumentare di più di 3 mila tra alberi ed oltre 400 arbusti il patrimonio verde della città. Interventi resi possibili dalla collaborazione con i vivai regionali, anche attraverso il progetto regionale #mettiamoradiciperilfuturo.

A Rimini saranno tre le aree in cui verranno effettuate le prime piantumazioni che proseguiranno poi nelle settimane successive, per un totale di 1,5 ettari a cui ne seguiranno nei mesi successivi altri 2. La prima area è quella del bosco urbano della Gaiofana; il risultato finale sarà la piantumazione di ben 700 alberi e 400 arbusti tra Aceri, Carpini, Frassini e Ontani, grazie ai finanziamenti della Regione Emilia Romagna. La seconda, il parco Marcovaldo di Viserba, vicino alla nuova area di sgambamento cani, in cui si realizzerà una nuova area verde di 30 alberi. La terza riguarda la via Circonvallazione ovest (zona I Malatesta), in cui sarà realizzata un’area verde con le alberature, circa 600, messe a disposizione dalla Regione.
Proseguiranno inoltre per tutto il periodo invernale i lavori di piantumazione da parte di Anthea di circa 100 alberi nelle vie comunali tra le quali via Alfieri, via Leopardi,  via Covignano, via Rimembranze, via Coriano dove si ripiantumeranno alberature abbattute negli anni passati.

Piantare alberi – ricorda Anna Montini, assessore all’ambiente del Comune di Rimini – è una strategia ottimale per avere aria più pulita nelle nostre città, contrastare le ondate di calore e  compensare le emissioni di Co2. Prendiamo quindi al balzo il progetto del corridoio verde della Regione e lo implementiamo nelle iniziative per l’aumento del patrimonio arboreo già portate avanti dal Comune. Anche i privati e le imprese possono facilmente unirsi a questo progetto richiedendo giovani alberi ai vivaisti convenzionati”.

Notizie correlate
di Redazione