Indietro
menu
dati forniti da CGIL

Cassa integrazione. In dieci mesi oltre 16 milioni di ore

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 30 nov 2020 15:00 ~ ultimo agg. 15:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono impietosi i dati della cassa integrazione da gennaio ad ottobre 2020 in provincia di Rimini. Numeri, raccolti dalla CGIL e anticipati oggi dal Corriere Romagna, che mostrano la grande difficoltà in cui versano migliaia di aziende e lavoratori.

In dieci mesi oltre 16 milioni di cassa integrazione. In tutto il 2019 furono poco più di un milione. Nell’anno horribilis, il 2014, ne erano state conteggiate 7,7 milioni. I numeri, forniti dalla CGIl su dati Inps, sono impietosi. Il covid ha lasciato a casa, inattivi, per tanti mesi, migliaia di lavoratori. E in una realtà come quella locale, caratterizzata da una economia turistica poco tutelata dagli ammortizzatori, la situazione è ancora più complessa. Anche guardando all’immediato futuro si addensa una grande incertezza e preoccupazione per i lavoratori, nonostante il divieto di licenziare fino a fine marzo.

 
Notizie correlate
di Redazione