Indietro
martedì 20 ottobre 2020
menu
rassegna Mentre Vivevo

Via dai giorni fragili. Teatro, burattini e cinema a Poggio Torriana

In foto: Capotrave_.PiccolaPatria@ElisaNocentini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 5 ott 2020 10:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna per il quinto anno Mentre Vivevo, la rassegna di teatro e arti del contemporaneo a cura di quotidiana.com, con il sostegno del Comune di Poggio Torriana e in collaborazione con La Mulnela, ospitata dalla Sala Teatro del Centro Sociale di Poggio Torriana. Quattro proposte teatrali, un film d’animazione e due spettacoli di burattini formano il programma che andrà dall’11 ottobre all’8 dicembre la domenica pomeriggio.

 Via dai giorni fragili è il tema scelto per questa sezione di Mentre Vivevo. “La ripresa autunnale, nella sua eccezionalità dovuta alla recente e attuale stagione segnata dall’epidemia da Covid-19, si muove con rinnovata determinazione pur nell’incertezza del prossimo futuro – commenta la direzione artistica – . Ma non è forse incerta per sua natura l’esistenza sul pianeta? La consapevolezza della nostra fragilità ci costringe a rivedere e ridimensionare le nostre abitudini, le relazioni, lo spazio, la natura intorno a noi. Ci costringe a rinnovare il pensiero, ad attingere a nuove possibilità, a creare o immaginare nuove e più abitabili stagioni per l’umanità. Via dai giorni fragili rappresenta questa necessità di superamento”.

IL PROGRAMMA NEI DETTAGLI

 

TEATRO

Apre la rassegna domenica 11 ottobre (ore 17.30) lo spettacolo “Piccola Patria” della compagnia Capotrave con Simone Faloppa, Gabriele Paolocà, Gioia Salvatori diretti da Luca Ricci. Ambientata nel nostro presente, in una cittadina di provincia non specificata, dove si sta per svolgere un referendum che decreterà l’eventuale autonomia dall’Italia, la vicenda si sviluppa su tre giorni: il giorno antecedente, il giorno stesso e quello successivo al voto. L’ispirazione della drammaturgia scritta da Lucia Franchi e Luca Ricci parte dalla vicenda storica della Repubblica di Cospaia, situata tra la Toscana e l’Umbria: un lembo di terra lungo 2 km e largo 500 metri che fu Repubblica indipendente dal 1440 al 1826, a causa di un errore di tracciamento dei confini da parte dei geografi della Repubblica di Firenze e dello Stato Pontificio.

Domenica 8 novembre (ore 17.30) sarà poi la volta dell’attore cesenate Denis Campitelli che porterà a Poggio Torriana il suo spettacolo in dialetto romagnolo “A trebbo con Shakespeare”. Qui il teatro del Bardo va a nozze con la tradizione romagnola più genuina, quella degli incontri e racconti in dialetto che nascevano un tempo nelle stalle, nelle lunghe notti d’inverno. Ed ecco che ai giorni nostri, nel ristrutturare una vecchia casa colonica, proprio in un anfratto del muro di una stalla, viene ritrovato un vecchio manoscritto.

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne è stato scelto per domenica 22 novembre (ore 17.30)  il reading del libro “Questa sono io!” di Antonella Questa: due drammaturgie amare ma anche  di grande umorismo. Pubblicato da Caracò Editore per la collana Teatri di Carta, il volume include “Vecchia sarai tu!”, scritta insieme a Francesco Brandi, e “Svergognata”, due testi che raccontano l’animo, il corpo e la vita delle donne in due circostanze differenti, ma reali o potenziali, con un piglio umoristico e amaro.

Infine “Storia di una bambina” di Teatro Patalò nel pomeriggio di domenica 6 dicembre alle ore 16. Una fiaba è uno specchio distorcente – prende la realtà del mondo e la trasforma attraverso i sentimenti – crea figure visibili, di carne, dalla paura e dai desideri.  Molto prima di diventare strumento pedagogico o divertimento per i più piccoli, è memoria dell’uomo: tramandata oralmente, poi nella sua forma scritta, porta il segno di diverse epoche culturali, credenze religiose, pensieri, che si succedono in una data area nel tempo. Ingresso 5 euro.

 

FILM D’ANIMAZIONE

Per domenica 25 ottobre (ore 16) un momento dedicato alle famiglie a ingresso libero con il film d’animazione “Dragon Trainer”. Tratto da una famosa serie di libri per bambini di Cressida Cowell, Dragon Trainer è l’ultimo, affascinante prodotto della DreamWorks Animation in 3D. Un divertente racconto di avventura e formazione che riesce a fare della sua semplicità un punto vincente.

BURATTINI

Due gli appuntamenti dedicati agli spettacoli di burattini nell’ambito del progetto “Figure a Teatro” a cura di Fo.cu.s. Fondazione culture Santarcangelo e  Comune di Poggio Torriana: domenica 15 novembre e martedì 8 dicembre alle ore 16 (al termine l’inaugurazione del Presepe al Museo Mulino Sapignoli). Ingresso libero su prenotazione: tel. 0541.688273  – mail: a.teodorani@comune.poggiotorriana.rn.it

 

La rassegna Mentre Vivevo è gestita in conformità con la normativa a contrasto della diffusione del Covd-19

 

Ingresso (dove non indicato)  € 8

È  consigliata la prenotazione 347 9353 371 anche tramite Whatsapp e Facebook

 

La Sala Teatro del Centro Sociale è in Via Costa del Macello n. 10 (traversa Via Santarcangiolese altezza Ristorante Brusarul) a Poggio Torriana (loc. Poggio Berni) RN – Info 347 9353371

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO