Indietro
menu
lungo articolo su Stern

Und das in Italien! La "rivoluzione" di Gnassi che piace ai tedeschi

In foto: la copertina dell'articolo
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 8 ott 2020 13:45 ~ ultimo agg. 9 ott 11:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Gnassi hat keine Zeit zu verlieren. (Andrea Gnassi non ha tempo da perdere)” . Inizia così l’articolo dedicato a Rimini, e in modo particolare al sindaco, uscito il primo ottobre sulla rivista settimanale tedesca Stern, che ha una bacino di lettori di circa 5 milioni di persone e circa 380mila copie vendute. Il pezzo, intitolato “Innere Werte (Valori Interiori)” e corredato dalle foto di piazza Cavour, della piazza sull’acqua e del primo cittadino, parla in termini entusiasti della trasformazione della città avvenuta negli ultimi anni e proseguita nonostante la pandemia: da località balneare a città che punta sulla cultura.

L’operato di Gnassi ha colpito positivamente l’inviato che lo definisce: “un ottimo esempio di politica progressista di successo volta al bene dei cittadini”, per poi chiosare con un punto esclamativo da teutonico incredulo e forse un po’ supponente: “E questo in Italia!”.

Il giornalista, sedotto dalla narrazione e da quello che ha visto, ricorda le misure rigorose adottate da Rimini e dal suo sindaco per garantire un’estate di turismo al territorio. “Siamo nel mezzo di una rivoluzione“, dice Gnassi, che poi snocciola i progetti realizzati e in fieri: dalla riqualificazione del centro storico a quella del lungomare, dal sistema fognario al teatro Galli, per cui sogna una orchestra stabile “ma è una questione di soldi”.

Parla poi del museo Fellini e dei progetti in piazza Malatesta, con lo specchio d’acqua lungo 14 metri, un braccio meccanico e una cascata dove proiettare le immagini dei film del Maestro, un luogo dove le persone possano incontrarsi. Gnassi dà anche una data: la speranza è che tutto sia pronto per il 101esimo compleanno del regista il 20 gennaio del 2021: “Non è un compito facile ma il sindaco è ottimista”, scrive l’inviato di Stern.

Nell’articolo si parla del percorso politico del sindaco, del suo rapporto con le persone, “che lo salutano e lo fermano per strada“. Gnassi racconta della sua collaborazione di MTV, dei vari incarichi istituzionali fino alla proposta di diventare Ministro del Turismo che gli fece Matteo Renzi e che lui rifiutò perché “voleva prima finire il suo lavoro a Rimini”. Poi si torna sui progetti in corso per ridisegnare la città.

La chiusura guarda all’immediato futuro con un sapore già dall’effetto nostalgia. Il sindaco tiene nell’ufficio, dove è stata realizzata l’intervista, una valigia che simbolicamente gli ricorda la temporaneità del suo mandato: “Terminerà nell’estate del 2021 .Allora sarò libero’ dice Gnassi. La valigia è già pronta nel suo ufficio in comune”.