Indietro
menu
venerdì alle 20,35

Torna i Giorni della Chiesa. Nella prima puntata il Vescovo Lambiasi

In foto: gli ospiti della prima puntata
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 22 ott 2020 15:51 ~ ultimo agg. 16:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I giorni della Chiesa è maggiorenne. Parte domani, venerdì 23 ottobre, la nuova stagione della trasmissione, una delle più longeve e fortunate di IcaroTv.

Nata nel 2003, con l’allora direttore Elisa Marchioni, è un appuntamento molto apprezzato dal pubblico, in cui Simona Mulazzani – l’attuale direttore dell’emittente televisiva riminese – e Paolo Guiducci, caporedattore del Ponte propongono servizi, interviste, approfondimenti ma alla portata di tutti, notizie sulle iniziative e le proposte della Chiesa riminese, le varie singole comunità e i personaggi.
“I Giorni della Chiesa” va in onda sul canale 91 di “IcaroTv” ogni venerdì dalle ore 20.35 e per 45 minuti circa.

La prima puntata della stagione 2020/2021 ha un ospite d’eccezione: il Vescovo di Rimini presenta, infatti, la sua nuova Lettera Pastorale, Sperare si può. Per un cammino di fede con gli adulti. Accanto a lui, due ‘lettori’ porranno domande e provocheranno mons. Francesco Lambiasi sui temi della Lettera: Chiara Vitale, ingegnere e volontaria della associazione Papa Giovanni XXIII, ad un passo dalla Laurea Magistrale in Teologia; e l’avvocato Giuliano Zamagni, vice presidente dell’Azione Cattolica adulti diocesana.
Sperare si può sviluppa nelle sue 68 avvincenti pagine un percorso tutto incentrato sull’ultimo libro biblico, l’Apocalisse. A dispetto di quanto si può pensare, quel libro non è pubblicato non “per contagiare sgomento, terrore e spavento”, fa notare il Vescovo, quanto per potenziare la speranza dei credenti. Apocalisse, infatti, nel linguaggio biblico significa: rivelazione”. La rivelazione che Dio c’è ed è padre buono, Cristo è il suo volto e il tempo di pandemia è un tempo di speranza. “In Cristo, il principale ‘incendiario’ del fuoco della speranza nei nostri cuori” ribadisce mons. Lambiasi.

Quella che parte è una stagione in cui cercheremo di farci ancora più prossimi alla nostra comunità ecclesiale, e non solo. – spiega Simona Mulazzani – Durante la prima ondata della pandemia ci siamo accorti di quanto desiderio ci fosse nelle persone di ‘appuntamenti’ in tv con la liturgia, la preghiera, l’accompagnamento spirituale. Ora, i fedeli sono tornati nelle chiese, nelle loro comunità (con le precauzioni), ma la sete non è svanita, è rimasta. Per rispondere a questa umanissima esigenza, abbiamo in serbo alcune sorprese a partire da un percorso a tappe sulla Bibbia con il Vescovo Lambiasi e un originale commento al vangelo domenicale. Inoltre, nella consapevolezza di quanto sia difficile organizzare appuntamenti in presenza, cercheremo di essere anche risonanza di tante possibilità di formazione, incontro e preghiera. La prima puntata negli studi di Icaro a Palazzo Marvelli avremo ospite il Vescovo di Rimini per approfondire la nuova lettera pastorale scritta per i fedeli e per tutte le donne e gli uomini di buona volontà sulla Speranza. Già la prossima settimana il programma ‘uscirà’ dagli studi televisivi per proporre in diretta l’assemblea diocesana di inizio anno pastorale”.

Notizie correlate
di Stefano Rossini   
VIDEO