Indietro
menu
Coprifuoco decisi da sindaci

Il nuovo DPCM. Locali fino alle 24 ma seduti, scuole più "flessibili"

In foto: Conte in conferenza stampa
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 18 ott 2020 21:52 ~ ultimo agg. 19 ott 14:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Arriva in serata l’attesa conferenza stampa del premier Conte, che si presenta con la mascherina. Premessa, alla luce dei dati: “Dobbiamo agire subito per evitare un lockdown generalizzato”.

In primis, la possibilità di “coprifuoco” locali. “I sindaci potranno consentire la chiusura al pubblico dopo le 21 di vie e piazze dove si creano assembramenti  fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private”. Sul tema esercizi pubblici: attività di ristorazione consentite dalle 5 alle 24 se il consumo avviene ai tavoli, altrimenti fino alle 18. E tavoli per non più di sei persone. Ammessa fino alle 24 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Le attività scolastiche continueranno in presenza, “è un asset fondamentale per il nostro paese”, dice Conte. Ma nelle superiori si dovrà favorire una maggiore flessibilità: ingressi dalle 9 e modalità come i doppi turni mattina/pomeriggio .

“Sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale ed i congressi, previa adozione di protocolli validati dal Comitato tecnico-scientifico, e secondo misure organizzative adeguate alle dimensioni ed alle caratteristiche dei luoghi e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro”. “Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza”.

Sul fronte dello sport: “Vietato lo sport da contatto a livello amatoriale. Non sono consentite gare e competizioni delle gare agonistiche di base. Consentite attività individuali e attività sportive professionistiche.”

Palestre e piscine, uno dei temi più dibattuti: una settimana per verificare l’allineamento ai protocolli di sicurezza. Sale scommesse e bingo aperte fino alle 21.

Ovviamente ci saranno delle conseguenze sull’economia: “In arrivo un decreto a sostegno dei settori più colpiti dalle misure”

Gli effetti delle nuove misure non arriveranno subito, avverte. E ribadisce: “Le misure più efficaci restano le precauzioni di base: mascherina, distanziamento e igiene delle mani. Facciamo attenzione nelle situazioni in cui abbassiamo la guardia, con parenti ed amici. In queste situazioni occorre massima precauzione”.

Il testo del DPCM.

Conferenza stampa a Palazzo Chigi

🔴 In diretta da Palazzo Chigi

Pubblicato da Giuseppe Conte su Domenica 18 ottobre 2020

Notizie correlate
di Redazione