Indietro
menu
La giunta detta i tempi

Cattolica. Palasport dove era previsto il bowling: l'iter prosegue

In foto: l'esterno dell'area Bowling al Vgs
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 28 ott 2020 15:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo palazzetto dello sport di Cattolica sorgerà nella ex area destinata alla realizzazione del bowling all’interno del Vgs. Dopo il passaggio in consiglio, che permetterà all’Amministrazione di acquisire l’area, gli uffici di Palazzo Mancini hanno affidato l’incarico professionale per la definitiva progettazione architettonica, strutturale ed impiantistica dell’opera. Ad aggiudicarsi l’affidamento è stata la società bolognese Mynd Ingegneria, con sede a Pianoro, che ha presentato un’offerta di poco superiore a 91mila euro (comprensivi di Iva). Entro la metà di novembre la ditta redigerà il progetto propedeutico al recepimento di somme necessarie al cofinanziamento dell’intervento. Dopo il conseguimento delle risorse, l’amministrazione procederà in tempi rapidi all’acquisizione dei pareri previsti dalle legge e, per abbreviare ulteriormente le tempistiche, andrà a gara tramite appalto integrato permettendo di individuare la società che si occuperà della progettazione esecutiva e della realizzazione dei lavori in una unica procedura. L’obiettivo è di giungere all’affidamento dell’appalto entro la prossima estate con l’avvio del cantiere dopo la stagione.

Gli uffici del Comune – spiega il Sindaco Mariano Gennaristanno lavorando speditamente su un percorso di rigenerazione dal valore complessivo di circa 2,7 milioni. Il palazzetto che sorgerà sarà un impianto d’eccellenza inserito in un più eterogeneo distretto sportivo ed educativo e potrà proporsi quale volano fondamentale per la destagionalizzazione turistica del territorio”. Il Dirigente ai progetti speciali, Baldino Gaddi, sottolinea inoltre come “quella del recupero del Bowling potrebbe sicuramente rappresentare una delle best practices di recupero degli spazi degradati delle periferie urbane. Il nuovo palazzetto potrebbe divenire un centro d’eccellenza dell’impiantistica sportiva Romagnola”.

Notizie correlate
di Redazione