Indietro
menu
presentata interrogazione

Campo nomadi via Venezia. Insieme per Coriano: sindaco non affronta il problema

In foto: l'insediamento di viale Venezia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 20 ott 2020 13:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

II gruppo di minoranza Insieme per Coriano torna a sollecitare il sindaco sulla situazione del campo nomadi di viale Venezia, al confine tra Riccione e Coriano. “La messa in sicurezza del campo nomadi – scrivono i consiglieri – è un argomento che il Sindaco Spinelli proprio non vuole affrontare e non ne capiamo il motivo. Per fare ulteriore chiarezza abbiamo presentato all’amministrazione l’ennesima interrogazione scritta”.

Già da anni, i residenti di Viale Venezia evidenziano problemi igienico sanitari, in quanto il campo non è allacciato alla rete fognaria e spesso si presentano liquami di scarico sui terreni, provocando odori nauseabondi. A ciò si aggiungono anche problemi di ordine pubblico, più volte segnalati“.

C’è poi il tema della sicurezza visto che l’insediamento si trova alla base della scarpata del cavalcavia. “Un luogo molto rischioso perché, in caso di incidente, i mezzi di trasporto, soprattutto quelli pesanti, che transitano ad alta intensità sul ponte, potrebbero investire il campo nomadi con conseguenze drammatiche“.

L’ennesima interrogazione presentata oggi (diverse ce ne sono state negli ultimi otto anni) ha l’obiettivo di risvegliare il Sindaco allo scopo di affrontare i problemi del campo nomadi evidenziati, risolvere l’emergenza igienico sanitaria e dare risposte certe ai problemi sollevati dai concittadini”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione