Indietro
menu
A una settimana dalla ripartenza

Scuola. La lettera del sindaco Parma: informazione, rispetto e aiuto reciproco

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 7 set 2020 18:24 ~ ultimo agg. 18:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A pochi giorni dalla riapertura delle scuole, il sindaco di Santarcangelo Alice Parma pubblica una lettera aperta a famiglie e personale scolastico, per fare il punto sul lavoro svolto ma anche sull’atteggiamento auspicato in questa fase delicata.


A una settima dall’inizio del nuovo anno scolastico, vorrei condividere alcune informazioni e considerazioni per un aggiornamento in merito al lavoro svolto sin qui.

Nel corso dell’estate abbiamo lavorato a stretto contatto con le Direzioni didattiche, seguendo le linee guida ministeriali in continua evoluzione, per assicurare ambienti e servizi adatti a garantire il rientro a scuola in piena sicurezza per tutti.

Come avevo già avuto modo di affermare all’indomani del lockdown, la didattica in presenza resta per noi un elemento fondamentale per la formazione e la crescita di bambini e ragazzi, quindi abbiamo messo in campo tutte le risorse disponibili per rendere sicuro il ritorno in classe.

Ora è il momento di condividere tutte le informazioni necessarie a iniziare l’anno scolastico nel migliore dei modi, nell’ottica della massima collaborazione tra famiglie, insegnanti, scuole e Comune, in una situazione che rimane comunque delicata e in continuo mutamento.

La scorsa settimana abbiamo diffuso le informazioni relative alla riorganizzazione degli spazi per consentire il distanziamento all’interno delle aule, compreso l’intervento per la realizzazione delle strutture per la didattica all’aperto che saranno posizionate nei cortili delle scuole elementari delle frazioni.

Dopo la conferma del servizio di trasporto scolastico con le nuove modalità definite dal Ministero, nei prossimi giorni proseguiremo con la pubblicazione di aggiornamenti in merito ai servizi di pre/post scuola, ristorazione e sostegno alla disabilità, anch’essi confermati e rimodulati alla luce delle disposizioni più recenti.

Il mio invito, in particolare alle famiglie ma più in generale a tutto l’ampio e variegato mondo della scuola, è quindi quello di seguire i numerosi e puntali aggiornamenti che pubblichiamo di giorno in giorno su tutti i canali di comunicazione a disposizione dell’Amministrazione comunale.

Questo perché un’informazione corretta e completa è la base per un approccio il più possibile sereno in questo momento di passaggio non semplice, in cui è fondamentale il contributo di tutti e la disponibilità al dialogo per affrontare situazioni impreviste che dovessero insorgere anche con il mutare del quadro sanitario.

Vorrei anche rivolgere un ringraziamento a docenti e insegnanti, che si stanno mettendo in gioco con la formazione necessaria in vista di un anno scolastico nuovo da tanti punti di vista. Il mio invito è a vivere la città nei suoi spazi all’aperto, in tutti i luoghi che si ritengono utili per lo svolgimento delle attività didattiche.

A studenti e alunni di ogni età vorrei dire invece che sarà davvero bello vedervi rientrare nelle vostre scuole, insieme a compagni di classe vecchi e nuovi. Vi auguro di riprendervi il vostro tempo, approfittando di queste circostanze particolari per scoprire nuovi angoli di Santarcangelo con i ritmi della mobilità sostenibile.

La scuola è un luogo in cui si incontrano competenze, sensibilità e bisogni anche molto diversi tra loro, ma che hanno tutti pari dignità. Quest’anno in particolare richiederà a tutti noi rispetto reciproco e serenità nel confronto, perché siamo di fronte a qualcosa di completamente nuovo.

In altre parole aiutiamoci a vicenda, nella gestione del quotidiano e nell’individuazione di soluzioni. Da parte nostra siamo a disposizione, con l’unico obiettivo comune che era e resta il ritorno in classe in piena sicurezza per alunni e studenti delle scuole di Santarcangelo.