Indietro
menu
Coriano

Cinquanta studenti rinunciano al trasporto. Resta nodo anticipo e posticipo

In foto: una delle scuole
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 3 set 2020 11:22 ~ ultimo agg. 11:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono solo 24 rispetto agli oltre 70 dello scorso anno, oltre due terzi in meno, gli studenti corianesi che hanno chiesto di fruire del trasporto pubblico per e dalla scuola. Inoltre l’amministrazione inoltre sta vagliando con gli uffici la possibilità di un rimborso parziale delle quote del trasporto scolastico non usufruito dalle famiglie a causa del lokdown. Il comune si è attivato per garantirlo. Intanto, sono in fase di ultimazione i lavori per un rientro il sicurezza il 14 settembre .La mensa si svolgerà regolarmente in aula.

La criticità rimane l’anticipo e il posticipo scolastico per cui ancora non è stata trovata una risposta adeguata. “Ad oggi – spiega l’amministrazione – con le vigenti disposizioni sul distanziamento e l’impossibilità di contatto tra gruppi appartenenti a classi diverse è di difficile realizzazione, il rischio è di sovraffollare la scuola di addetti alla vigilanza e non tutte le scuole dispongono di spazi adeguati a garantire il distanziamento ad alunni appartenenti a classi diverse. Allestire spazi esterni d’altro canto si scontra con la stagione invernale e il rischio di maltempo che potrebbe essere di ostacolo alla permanenza all’aperto dei bambini.

Domani è previsto un sopralluogo in tutti i plessi scolastici, da parte del sindaco Domenica Spinelli, l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Bianchi, il consigliere con delega all’edilizia scolastica Anna Pecci ed il dirigente dell’area Lavori Pubblici Cristian De Paoli  per valutare l’avanzamento dei lavori.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione