Indietro
menu
Piano della Regione

79 nuovi bus in arrivo nel riminese nel prossimo quinquennio

In foto: bus di Start Romagna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 23 set 2020 13:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

600 nuovi mezzi ecologici circoleranno per le strade dell’Emilia Romagna nel prossimo quinquennio. Il piano di rinnovo del parco autobus, che ne prevede 1600 nei prossimi 15 anni, è stato presentato dall’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini, e dal direttore generale dell’assessorato, Paolo Ferrecchi. In provincia di Rimini dovrebbero arrivare complessivamente 79 nuovi bus.

Si parte con un primo investimento di circa 320 milioni di euro (153,9 del Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile, 35,8 dal ministero dell’Ambiente e la quota rimanente dalle Aziende di trasporto pubblico locale).

Nello specifico, degli 857 nuovi mezzi, di cui 294 nel prossimo quinquennio, acquistabili attraverso le risorse del Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile, 211 sono destinati al trasporto urbano e 646 a quello extraurbano. Sono autobus alimentati per il 92% a metano o ibridi a metano, per il 4% elettrici e il 4% a gasolio, così distribuiti per provincia: 265 nuovi mezzi nella città metropolitana di Bologna, 70 nella provincia di Parma, 55 bus in quella di Piacenza, 83 in quella di Reggio Emilia e 117 in quella di Modena. E ancora, 72 nella provincia di Ferrara, 74 in quella di Forlì-Cesena, 67 in quella di Ravenna e 54 a Rimini e provincia.

Con i 35,8 milioni di euro del ministero dell’Ambiente per le Regioni del Bacino Padano – disponibili nei prossimi due anni-, la Regione finanzia un ulteriore piano di 72,4 milioni di euro per l’acquisto di 300 nuovi autobus, che saranno messi su strada nei prossimi 5 anni, con alimentazioni a metano e ibridi a metano (50%) e gasolio a minime emissioni Euro 6 (50%), questi ultimi utilizzati in prevalenza per le aree montane remote e sui territori extraurbani non serviti da infrastrutture di supporto per il rifornimento del metano: 92 bus sono destinati alla provincia di Bologna, 29 a quella di Parma, 18 a quella di Piacenza, 24 a quella di Reggio Emilia, 37 a quella di Modena, 26 a quella di Ferrara, 28 a quella di Forlì-Cesena, 21 a quella di Ravenna e 25 a quella di Rimini.

Dopo i 600 nuovi autobus messi su strada nella scorsa legislatura, la gratuità dei bus in 13 città per i pendolari abbonati ai treni regionali e ‘Grande’, la card che permette agli studenti under 14 di viaggiare sempre gratis su bus e treni nel tragitto casa-scuola attivata nelle scorse settimane, la Regione promuove oggi un nuovo, imponente piano di acquisto per il trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano su gomma in tutto il territorio regionale– spiega l’assessore Corsini-. Un progetto ambizioso, frutto del lavoro di squadra con le Aziende di trasporto pubblico locale, che da qui al prossimo decennio rivoluzionerà i trasporti e la mobilità da Piacenza a Rimini. Su una flotta circolante di circa 3mila bus, infatti, prevediamo l’acquisto di oltre 1.600 mezzi nuovi che andranno a sostituire quelli più inquinanti. Mezzi a basse emissioni, dotati delle più moderne tecnologie e misure per la sicurezza a bordo. Questa è una grande rivoluzione che cambierà, in meglio, la qualità dell’aria e della vita di tutti gli emiliano-romagnoli”.

Notizie correlate
di Redazione