Indietro
menu
Il 5 e 6 settembre

Rocca di luna si fa a settembre. "I borghi devono esserci, nonostante tutto".

di Serena Saporito   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 19 ago 2020 14:56 ~ ultimo agg. 20 ago 17:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Rocca di luna diventa un po’ più festival nella sua 27esima edizione, che celebra l’arte nelle sue varie forme, con un omaggio particolare al cinema nel centenario della nascita di Fellini. Direzione artistica quest’anno affidata a Joseph Nenci. Un programma molto ricco, che invece del plenilunio di luglio, come da tradizione, si tiene a Monte Fiore il 5 e 6 settembre: altro momento, da calendario, da luna piena.

Spettacoli di video arte, mostre, performance, presentazioni di libri, proiezioni di film, spettacoli teatrali ospitati nelle sale della Rocca e nella sua arena. Presenti anche i tradizionali mercatini di artigianato locale. Tanti anche gli artisti locali, come NicoNote. In scena 8 concerti, tra cui quello di Angelo Anastasio, chitarrista per tanti cantautori importanti che ha attraversato 40 anni di storia della musica italiana.

Qui il programma completo.

Un’organizzazione difficile, faticosa, quella di quest’anno, per le tante disposizioni anti covid da rispettare, ultima delle quali l’ordinanza sull’uso delle mascherine dopo le 18. Gli allestimenti degli spettacoli quest’anno anche nella Rocca, alla ricerca di spazi per distanziare il pubblico – gli ingressi saranno ovviamente contingentati – comporteranno anche la rinuncia ai fuochi di artificio che normalmente partono proprio dalla Rocca. Ma nonostante le difficoltà, non si poteva non esserci, dicono gli organizzatori. Presente alla conferenza stampa di presentazione il Direttore di Destinazione Romagna Chiara Astolfi. “Come Destinazione Romagna abbiamo chiesto ai territori di conservare e rilanciare i brand che li caratterizzano. Le realtà dell’entroterra hanno risposto prontamente al nostro appello, cogliendo l’occasione legata alle attuali circostanze per ripensare e riprogrammare i loro eventi, con uno sforzo creativo non indifferente. Rocca di Luna ne è l’esempio perfetto e sono certa che i risultati, in termini di affluenza del pubblico e di apprezzamento, la premieranno” ha detto.

Guarda l’intervista a Filippo Sica, sindaco di Montefiore Conca.

L’intervista al direttore artistico Joseph Nenci

Notizie correlate
di Lucia Renati   
VIDEO