Indietro
menu
lettera al premier

La Tosi scrive a Conte: "Fermare Settimana Rosa e chiudere la stazione"

In foto: Il sindaco Tosi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 3 ago 2020 17:17 ~ ultimo agg. 4 ago 09:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Riccione, Renata Tosi, ha scritto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al ministro della Salute, Roberto Speranza e al prefetto di Rimini, Giuseppe Forlenza, oltre che al presidente della Regione, Stefano Bonaccini e all’assessore alla Salute, Raffaele Donini, per rinnovare la richiesta di annullare la Settimana Rosa “per il territorio del comune di Riccione”.

“La Settimana Rosa – si legge nella lettera – mette a dura prova la nostra città in particolar modo nel weekend dell’8 e 9 agosto prossimi, poiché, se si dovesse ripresentare la situazione dello scorso anno, vedrebbe l’arrivo di oltre 40mila persone nella nostra stazione”. Una situazione già largamente e pubblicamente descritta dal sindaco Tosi alle istituzioni locali alle quali è stato più volte chiesta la sospensione della manifestazione e che ora viene stigmatizzata al Governo.

Al presidente Conte e al ministro Speranza, il Comune di Riccione chiede l’adozione di “ogni misura al fine della tutela della salute pubblica e dell’ordine pubblico nel territorio del Comune di Riccione”, quindi la chiusura temporanea della Stazione di Riccione e “un programma di rinforzi di protezione civile per garantire la serenità nello svolgimento della predetta manifestazione nel rispetto delle norme anti Covid-19 e a tutela della salute pubblica”.