Indietro
menu
situazione insostenibile

Degrado Rimini sud. Zoccarato (Lega): commissione per esaminare situazione

In foto: Matteo Zoccarato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 28 ago 2020 10:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una commissione ad hoc per affrontare il problema del degrado di Rimini sud ascoltando operatori e residenti. La annuncia il consigliere della Lega Matteo Zoccarato, presidente della commissione consigliare Controllo e Garanzia.

Passato il confine di Bellariva – attacca – si ha la percezione di aver cambiato non solo località, ma addirittura Stato e questo non è assolutamente accettabile”. Il consigliere della Lega punta il dito sul sindaco: “è palese che Rimini sud non gli interessa per cui operatori e residenti dovranno accontentarsi solo di qualche ‘lustrino’ a ridosso della prossima campagna elettorale, ma nulla più. Solo briciole rispetto alle risorse spese a piene mani nella zona nord, pur in opere anche discutibili“. Secondo l’esponente del Carroccio però la scelta di non investire nell’area ha creato un preoccupante degrado. “Dovremmo, infatti, innalzare un monumento a quei pochi commercianti e ristoratori italiani rimasti in quell’area – scrive – che, solo grazie alle loro attività, la mantengono vivibile, opponendosi al totale decadimento. Il Parco Murri e le colonie sono ormai ‘zona franca’, davanti alla chiesa di Bellariva c’è il muro della marmaglia. Pallinari, prostitute e trans sono operativi già in prima serata tra le famiglie a passeggio. Se ci soffermiamo a ragionare sul fatto che Rimini sud copre circa un terzo dell’offerta turistica locale, non si comprendono i motivi di tanto menefreghismo da parte di Gnassi“. Secondo Zoccarato “serve una radicale inversione di tendenza” e il primo passo sarà appunto la convocazione di una commissione ad hoc.