Indietro
menu
per l'acquisto di macchine agricole

Truffa on-line ad imprenditrice pennese. Nei guai 34enne

In foto: i carabinieri
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 27 lug 2020 13:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo essere riuscito a rubare on line i suoi dati personali, ha truffato un’imprenditrice di Pennabilli, intenta ad acquistare dei macchinari su internet. A Finire nei guai un 34enne di origine senegalese, residente nel padovano.

Nei primi giorni di maggio l’uomo era riuscito a carpire dati sensibili della vittima, che ha una rivendita di macchinari agricoli nel comune dell’alta Valmarecchia. E quando la donna ha cercato di acquistare alcuni attrezzi da una società perugina, il truffatore è entrato in azione. Fingendo di far parte dell’azienda, ha inviato all’imprenditrice una e-mail con le coordinate bancarie e l’importo del bonifico, 3.000 euro, da effettuare nella stessa giornata, come acconto per l’acquisto di “erpici strigliatori”. Lei, ignara, ha fatto il bonifico e, solo quando, pochi giorni dopo, il venditore l’ha sollecita a pagare l’acconto si è resa conto di essere stata vittima di una truffa on-line.

Dopo la denuncia, i Carabinieri di Pennabilli hanno avviato le indagini che dopo tre mesi hanno permesso di risalire e denunciare il beneficiario del bonifico, il 34enne che ha al sua attivo altre truffe telematiche.