Indietro
menu
lavori per 170mila euro

Riqualificazione cimiteri Santarcangelo. Si parte dalle frazioni

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 21 lug 2020 14:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una investimento di 170mila euro per sistemare i cimiteri di Santarcangelo. L’intervento, posticipato a causa dell’emergenza sanitaria, ha ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza. I lavori sono partiti dai cimiteri delle frazioni di Ciola, Montalbano, Canonica e San Martino e proseguiranno poi a Sant’Ermete e, infine, nel cimitero centrale dove l’intervento interesserà soprattutto la parte monumentale.

A Canonica verrà rifatta la copertura della chiesina con la sostituzione di elementi strutturali e di finitura, sistemato l’intonaco e tinteggiato il muro di cinta, installata la copertura in lamiera ai loculi per evitare infiltrazioni e realizzazione di un nuovo strato dei marciapiedi. Nel cimitero di Ciola è invece programmato il rinforzo strutturale delle murature della chiesina e il restauro del portone d’ingresso, l’asfaltatura di tutti i vialetti e la sistemazione del muro di cinta con un nuovo strato di intonaco e tinteggiatura. A Montalbano, oltre all’intervento sui loculi, saranno anche installati nuovi pluviali in lamiera zincata e restaurato il portone d’ingresso, mentre a Sant’Ermete verrà installata la copertura in lamiera preverniciata ai loculi. Nel cimitero di San Martino dei Mulini verrà demolito lo stabile accanto alla chiesina, realizzata una lapide commemorativa dell’ossario comune, restaurata una porzione di mura mista mattoni/pietra e ritinteggiata la chiesina con vernice al quarzo.

Lavori più consistenti sono previsti al cimitero centrale di Santarcangelo, dove sono in programma – nel settore monumentale – il consolidamento del parametro murario sopra l’architrave dell’ingresso dell’ossario comune, l’indagine stratigrafica e il restauro del controsoffitto del primo blocco di ossari (con cartongesso da esterni), la tinteggiatura con idropittura lavabile di uffici, servizi igienici e ossario comune. Nel settore delle corti, invece, saranno eseguiti alcuni lavori di sistemazione dell’intonaco e tinteggiatura, il ripristino della copertura di loculi e cornicioni. Infine verranno sostituiti i coprimuro delle fioriere e ritinteggiati i muretti, mentre nei loculi del settore di ponente saranno installate le coperture in lamiera preverniciata.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
di Redazione