Indietro
menu
E' deceduto in ospedale

Non ce l'ha fatta il 19enne soccorso in mare a Riccione

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 11 lug 2020 11:57 ~ ultimo agg. 21:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Purtroppo Riccione registra il decesso di un altro giovanissimo a seguito di un tuffo in mare. Il 19enne Mohamed El Arrafi, residente nel piacentino insieme alla famiglia di origine marocchina, si è spento in ospedale a Rimini lo scorso 6 luglio, due giorni dopo essere stato soccorso per un arresto cardiaco che lo ha colto nelle acque riccionesi all’altezza del bagno 80 (vedi notizia).

A dare l’allarme, l’amico che era in acqua con lui e che lo ha visto in difficoltà. Le condizioni del mare non erano ottimali ma il giovane sapeva comunque nuotare: la prima ipotesi è stata quella di un improvviso malore. I soccorritori dopo diversi tentativi sono comunque sono riusciti a rianimarlo ma le sue condizioni sono subito apparse gravi ed è stato ricoverato in prognosi riservata. La notizia è stata resa nota solo nei giorni successivi al decesso. La salma è stata riportata nel piacentino.

Sempre il 4 luglio, un bagno in mare nelle prime ore del mattino è stato fatale alla 17enne Merrsia Nunes De Oliveira, in vacanza da Torino con degli amici, annegata nelle acque all’altezza del bagno 120.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione