Indietro
menu
allarme rientrato?

Nessun nuovo contagio a Rimini, in regione 31 positivi

di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 7 lug 2020 17:46 ~ ultimo agg. 8 lug 11:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’allarme scattato ieri all’ospedale Infermi di Rimini, dove l’Ausl aveva comunicato la positività al coronavirus di 8 pazienti, oggi torna lo zero alla voce contagi. E’ il risultato delle analisi di 110 tamponi – su oltre 150 effettuati – su pazienti, personale sanitario ed assistenziale del Post Acuti e di tutti quei reparti potenzialmente collegati. I risultati degli altri tamponi effettuati sono attesi nella giornata di domani (mercoledì). Ecco perché ancora presto per parlare di allarme rientrato.

Al momento non emergono nuove positività neppure nell’ambito dell’indagine epidemiologica condotta esternamente all’ospedale, che coinvolge 20 persone tra pazienti dimessi, parenti e visitatori, già tutte in isolamento domiciliare e sulle quali si stanno completando i tamponi. “Il focolaio – afferma l’Auslpuò pertanto ritenersi circoscritto”.

Continuano anche i tamponi a tappeto su tutti i pazienti che si ricoverano o che stanno per essere dimessi dalle strutture ospedaliere, così da individuare tempestivamente eventuali positività e poterle circoscrivere. Il tutto in virtù dei protocolli e delle procedure regionali e aziendali applicate, mirate proprio a contenere nella misura più efficace possibile la diffusione dell’infezione, a tutela di pazienti e operatori.

In Emilia-Romagna si sono registrati 28.706 casi di positività, 31 in più rispetto a ieri, di cui 18 persone asintomatiche individuate nell’ambito del contact tracing e dell’attività di screening regionale. Per quanto riguarda i 13 sintomatici (2 a Parma, 2 a Reggio Emilia, 3 a Modena, 5 a Bologna e 1 a Ferrara), si tratta per la maggior parte di situazioni riconducibili a focolai esistenti o a casi già noti. Si registra un decesso in tutta l’Emilia-Romagna, un uomo della provincia di Bologna. Il numero totale sale quindi a 4.269.

nuovi tamponi effettuati sono 6.626 (il triplo rispetto a ieri), che raggiungono così complessivamente quota 526.212, a cui si aggiungono altri 1.517 test sierologici. Le nuove guarigioni sono 34 per un totale di 23.377, l’81,4% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.060 (-4 rispetto a ieri). Questi i dati accertati alle ore 12 di oggi

Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 952, 13 in meno rispetto a ieri, 89,8di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 10 (+1), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 98 (+8).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.377 (+34 rispetto a ieri): 237 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.140 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.557 a Piacenza (+2), 3.687 a Parma (+8), 5.012 a Reggio Emilia (+2), 3.974 a Modena (+3), 4.983 a Bologna (+5); 404 a Imola (invariato), 1.031 a Ferrara (+1); 1.079 a Ravenna (+1), 963 a Forlì (+1), 809 a Cesena (+1) e 2.207 a Rimini.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Maurizio Ceccarini