Indietro
menu
Integrazione e sostenibilità

La cooperativa sociale La Goccia di Villa Verucchio ha il “suo” Pollaio Sociale™


Contenuto Sponsorizzato
In foto: Pollaio Sociale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 20 lug 2020 09:24 ~ ultimo agg. 21 lug 13:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi ospita 30 galline, tutte “adottate”. La loro gestione è affidata a ragazzi con disabilità che frequentano il centro diurno e socio-occupazionale

Con la riapertura del centro diurno e del centro socio-occupazionale , la cooperativa sociale La Goccia di Villa Verucchio ha potuto dare finalmente il via al “suo” Pollaio Sociale™, un progetto che nasce dalla collaborazione con la cooperativa Seacoop di Imola, ideatrice e titolare di un marchio di successo che coniuga integrazione e sostenibilità.

“Il Pollaio Sociale™ è si è sviluppato all’interno del centro occupazionale ‘La Tartaruga’ gestito a Toscanella di Dozza dalla cooperativa sociale Seacoop – racconta Valentina Cenni, coordinatrice della cooperativa La Goccia – Non appena abbiamo conosciuto questa realtà abbiamo abbracciato con entusiasmo un programma che si inserisce perfettamente nella nostra vision che pone al centro la persona, in quanto depositaria di capacità, meriti e attitudini e l’inclusione sociale, ossia il diritto di ciascuno di vivere nella società e di farne parte”.

La cooperativa sociale La Goccia è nata infatti nel 1978 a Villa Verucchio e si occupa di assistenza e inserimento lavorativo di persone con disabilità o in situazione di svantaggio. In oltre 40 anni di operatività ha creato un centro socio-riabilitativo diurno, un’officina meccanica e un centro socio-occupazionale.

Il progetto del Pollaio Sociale™ prevede che chiunque possa adottare una gallina ospitata al centro, versando una quota annuale, assicurandosi una confezione di uova alla settimana prodotte da animali allevati secondo i principi della natura e nell’ambito di un progetto di integrazione sociale. Le adozioni valgono per un anno con il pagamento di una quota e il coinvolgimento della persona nella vita della cooperativa.

Il nuovo pollaio è stato realizzato all’interno dell’orto del Centro ed è costituito da una struttura in legno circondata da un recinto di 120 metri quadrati per garantire la sicurezza degli animali e per fare in modo che i ragazzi che si occupano delle galline possano farlo al meglio. La capacità del pollaio è di 30 galline, tutte già adottate. “Sono i ragazzi de La Goccia ad occuparsi, oggi insieme agli operatori e domani sempre più in autonomia, della cura e della pulizia del pollaio, delle galline e della raccolta e confezionamento delle uova che poi vengono consegnate agli adottanti direttamente in cooperativa – evidenzia ancora Valentina Cenni – La finalità ultima del progetto è quella di dare a tutti, ospiti e adottanti, la possibilità di partecipare a un percorso di consapevolezza sulle tematiche dell’inclusione, della tutela ambientale e del benessere degli animali da allevamento”.

Per informazioni https://www.instagram.com/explore/locations/641766186011744/cooperativa-sociale-la-goccia/?hl=it

I nostri articoli su Confcooperative Ravenna-Rimini

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione