Indietro
menu
Denuncia dell'Eures

False offerte di lavoro. La Polizia Postale mette in guardia

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 26 lug 2020 11:14 ~ ultimo agg. 12:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I truffatori online non vanno mai in ferie, neppure d’estate. Anzi. L’ennesimo tentativo di truffa è stato segnalato alla Polizia Postale dall’’Eures, rete europea di servizi per l’impiego, che ha posto all’attenzione delle forze dell’ordine una serie di falsi annunci di lavoro online e offerte-truffa collegate alla propria rete di servizi. Secondo le segnalazioni pervenute, a chi aderisce alla proposta di lavoro, è stato richiesto l’invio di documenti d’identità e l’indebito versamento di una somma in denaro a titolo di copertura di spese di assistenza giuridica e sanitaria. L’Eures ha denunciato i falsi annunci, precisando che i servizi offerti sono completamente gratuiti. La Postale consiglia di diffidare delle offerte pervenute tramite l’invio di mail e non precedute da alcuna richiesta e da chi chiede denaro per la copertura di ipotetiche “spese” per l’avvio dell’istruttoria. Inoltre l’invito è di rifiutare richieste di apertura di conti correnti per “facilitare” trasferimenti di denaro e di diffidare anche di chi invita a reclutare altri soggetti a cui rivolgere la medesima offerta di lavoro (cd schema “piramidale”). Infine la Polizia Postale invita a diffidare da offerte contrattuali particolarmente vantaggiose dal punto di vista economico. In presenza di uno di questi elementi, non fornire dati personali.

Notizie correlate
di Redazione