Indietro
menu
Niente distanze né mascherine

Esposto Codacons chiede la chiusura del Samsara a Riccione

In foto: il Samsara
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 13 lug 2020 12:03 ~ ultimo agg. 14 lug 10:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Codacons chiede la chiusura del Samsara Beach di Riccione con un esposto alla Procura della Repubblica e al Prefetto di Rimini. Una richiesta dovuta, si legge in una nota, alla “situazione di estrema gravità segnalata dai cittadini nell’ultimo weekend” con “numerosi video e fotografie” che “attestano come presso il Samsara Beach siano state violate le più basilari regole sul fronte coronavirus” – spiega l’associazione. “Migliaia di giovani che ballavano in spiaggia attaccati uno all’altro – si legge -, tutti rigorosamente senza mascherina e in totale sfregio delle regole sulla distanza minima. Un potenziale focolaio di coronavirus il Samsara Beach che, attirando giovani da tutta Italia, potrebbe far di nuovo esplodere l’allarme contagi nel nostro paese. Una situazione, purtroppo, non isolata, dal momento che giungono notizie di analoghi assembramenti anche presso altre spiagge e locali della penisola.”

Nell’esposto il Codacons chiede “di avviare indagini sull’episodio alla luce dei possibili reati contro la salute pubblica, accertando la responsabilità dei mancati controlli da parte sia del gestore del locale, sia delle forze dell’ordine, disponendo la chiusura al pubblico del Samsara Beach poiché non in grado di garantire il rispetto delle regole sul distanziamento sociale e sull’uso delle mascherine e valutando, in caso di accertati reati, misure cautelari nei confronti dei responsabili della spiaggia“.

Altre notizie
di Redazione
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO