Indietro
menu
152 "beccati" al telefonino

"Cattive abitudini" alla guida, le sanzioni raddoppiano

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 2 lug 2020 13:36 ~ ultimo agg. 3 lug 10:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I riminesi continuano ad avere “cattive abitudini” alla guida. Negli ultimi due mesi sono state infatti 255 le sanzioni elevate dalla polizia locale contro le 124 dello stesso periodo del 2019. Si va dal mancato uso della cintura di sicurezza, all’uso del telefonino fino alle mancate precedenze ai pedoni. Un quadro che l’amministrazione definisce preoccupante anche alla luce del lockdown: ci si attendeva infatti un calo delle sanzioni legato all’obbligo di stare a casa e invece maggio e giugno hanno segnato un’inversione di tendenza. Le multe per il mancato uso delle cinture sono state 90 (erano 57 nel 2019), triplicati gli automobilisti beccati ad usare il telefonino, dai 59 dello scorso anno ai 152 di questo. Infine 13 le persone sanzionate per la mancata precedenza ai pedoni (erano 8 nel 2019).

Si tratta di comportamenti che possono avere un’importante incidenza sui sinistri e sulle relative conseguenze, spiega l’amministrazione, ma su cui si riesce ad intervenire solo attraverso il riscontro diretto degli agenti che operano sulla strada visto che la tecnologia può aiutare solo parzialmente (ad esempio ottenendo conferma dalle società telefoniche sull’uso o meno dei cellulari in quella precisa circostanza). La polizia locale ricorda la pericolosità di questi comportamenti che distraggono l’attenzione dalla guida.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione